Adecco Gold – L’Upea ingrana la quinta, supera Biella, e si conferma seconda (VIDEO)

Mays in palleggio

L’Upea Orlandina ha una marcia in più e lo dimostra espugnando per 82-93 anche il parquet di Biella, fin qui inviolato, nella seconda giornata di ritorno dell’Adecco Gold.

Per il quintetto di coach Gianmarco Pozzecco è un successo esaltante che allunga la striscia di risultati positivi consecutivi a cinque, per di più al cospetto di un’avversaria diretta a detta dei numeri della classifica, e con l’aggiunta di aver ribaltato in proprio favore anche la differenza canestri negli scontri diretti visto il successo all’andata dei piemontesi (65-74) al PalaFantozzi.

Sandro Nicevic

Sandro Nicevic

L’exploit lancia al secondo posto della classifica i paladini che restano in scia alla capolista Trento, vittoriosa di stretta misura a Brescia, e stacca le altre inseguitrici Torino e Veroli, mentre si ferma ancora la rincorsa di Barcellona (con il derby oramai alle porte) e recupera terreno Trapani.

Sfida intensa sin dalle prime battute di gioco in un costante botta e risposta tra le due compagini con il primo quarto che si chiude con l’Angelico Biella avanti, 26-23 grazia alla tripla allo scadere di De Vico, dopo aver recuperato anche uno svantaggio di cinque lunghezze.

Nel secondo periodo cresce l’intensità difensiva della compagine siciliana che riequilibrano la sfida che si trascina in sostanziale equilibrio nel punteggio sino all’intervallo che vede le due squadre rientrare negli spogliatoi sul punteggio di 41-41.

La forza della banda Pozzecco è nelle qualità e nell’esperienza dei suoi singoli con la prima metà del periodo che scorre ancora sul binario dell’equilibrio, prima dell’allungo ospite (55-64 alla sirena finale anche grazie ad un canestro di Laganà) che porta le firma di Portannese e Nicevic.

Biella prova a riaprire la sfida con il giovane Laganà – il cui padre vanta trascorsi agonistici a Capo d’Orlando – che sembra rimettere in corsa i piemontesi. La replica di Basile è degna della sua fama, ed il forcing porta la squadra di coach Corbani a quattro punti.

Mays in palleggio

Mays in palleggio

Allora guadagna la ribalta Keddric Mays con due triple che gelano il pubblico sugli spalti. Il play statunitense. a lungo assente per problemi fisici, è un fattore decisivo nel finale della sfida siglando altre due triple ed un canestro con la contesa che si chiude con l’Upea che amministra il vantaggio ed alla fine esulta ancora per il suo quinto successo consecutivo in un torneo che anche in questo turno conferma i suoi valori di equilibrio, e ciò indirettamente conferma che questa squadra ha una marcia in più rispetto a molte delle avversarie.

Tabellino:

Angelico Biella-Upea Capo d’Orlando 82-93

Parziali: 26-23, 15-18, 14-23, 27-29

Angelico Biella: Murta, Chillo 5, Raspino 12, Laganà 11, Infante 6, Lombardi 2, Berti 8, Voskuil 10, De Vico 8, Hollis 20. All: Fabio Corbani.

Upea Capo d’Orlando: Basile 12, Soragna, Laquintana 2, Benevelli 7, Nicevic 21, Portannese 11, Mays 22, Archie 18, Ciribeni, Cefarelli. All. Gianmarco Pozzecco

Arbitri: Stefano Ursi, Pierantonio Riosa e Alessandro Buttinelli.

Questo il video delle migliori azioni della sfida tra Angelico Biella e Upea Orlandina:

Commenta su Facebook

commenti