Acr, Marzullo è arrivato a Messina. Divieto di trasferta a Bari per i tifosi

Gianluca MarzulloL'attaccante Gianluca Marzullo con la maglia del Verl

Adesso Gianluca Marzullo può essere considerato a tutti gli effetti un calciatore dell’Acr Messina. L’attaccante italo-tedesco, originario di Cosenza, vanta oltre 330 apparizioni nei campionati tedeschi, con quasi 110 reti all’attivo. Dopo nove stagioni in Germania, la nuova punta giallorossa, che compie 28 anni proprio il 4 gennaio, si lega ai peloritani, che hanno già inviato in Lega gli incartamenti finalizzati al suo tesseramento.

Non appena arriverà il placet di Federazione tedesca e Lega Nazionale Dilettanti, la punta potrà essere impiegata in un match ufficiale. La società presieduta da Pietro Sciotto spera di averlo a disposizione già domenica a Bari, sul campo dell’incontrastata regina del torneo di serie D. Più complicata invece la posizione di Amido Baldè, dal momento che non sembrano arrivare segnali positivi dalla Libia, ultimo campionato al quale ha preso parte il 27enne attaccante guineense.

Stadio aperto solo per i tifosi del Bari

Nonostante la precedente apertura della prevendita, è stata vietata la trasferta in Puglia ai tifosi del Messina. La SSC Bari ha comunicato che “in occasione della gara Bari-Messina valevole come diciottesima giornata del campionato di LND, le autorità competenti hanno disposto il divieto di trasferta per i residenti in Sicilia. Si specifica inoltre che, al momento dell’acquisto del biglietto, è previsto l’obbligo di esibire la propria carta d’identità (cartacea o elettronica) per poter verificare la residenza. Non saranno ritenuti validi come documenti la tessera sanitaria, il passaporto o la patente”.

Al “San Nicola”, nel match più suggestivo dell’anno, la truppa di Oberdan Biagioni dovrà quindi fare a meno del suo pubblico, che comunque da mesi attuano una sorta di sciopero silenzioso, per via dei risultati e della gestione fin qui non certo esaltanti da parte della proprietà.

Commenta su Facebook

commenti