Acr, Del Regno e Di Santo attesi in città. Inizia la settimana delle scelte

Curva SudLa Curva Sud è il settore del tifo organizzato (foto Nino La Macchia)

Si apre una settimana chiave per il futuro dell’Acr Messina. In Sicilia è atteso infatti l’arrivo del nuovo socio del presidente Pietro Sciotto, l’imprenditore campano Carmine Del Regno. Sarà l’occasione utile per definire il nuovo organigramma del club.

Pierluigi Di Santo

Il direttore generale del Rieti Pierluigi Di Santo (a sinistra)

In riva allo Stretto è annunciata la presenza anche di Pierluigi Di Santo, che dovrebbe ricoprire il doppio incarico di dg e segretario generale, predisponendo così gli incartamenti relativi all’iscrizione in serie D.

Per l’esperto dirigente sarà la prima esperienza al Sud, dopo svariate avventure nel Lazio (prima di Rieti, con Astrea, Viterbese, Cassino e Cisco Roma) e nelle Marche, ad Ascoli in B, in qualità di amministratore delegato. Del Regno ha sponsorizzato la sua scelta, memore dei due campionati di D vinti proprio con il Rieti.

Andrà ovviamente designato il nuovo staff tecnico. In pole c’è sempre Bruno Caneo. L’ex centrocampista del Pisa ha guidato Cecina, Savona, Rende e Civitanovese, prima di incrociare Del Regno e Di Santo a Rieti. In carriera anche un triennio alla guida della formazione “Primavera” del Parma e le esperienze nello staff di Gasperini con Genoa e Inter. Non possono comunque essere scartati a priori eventuali outsider.

Francesco Bruno

Il difensore Francesco Bruno (foto Nino La Macchia)

Previsti anche gli incontri con alcuni tesserati della passata stagione, per la regolarizzazione delle ultime posizioni e le relative liberatorie. Il nuovo staff tecnico dovrà valutare eventuali conferme, anche di chi è libero da vincoli, come il difensore Francesco Bruno, il centrocampista Giovanni Lavrendi e l’attaccante Antonio Crucitti. Sotto contratto ci sono soltanto tra gli over i centrocampisti Alessio Cristiani e Fabio Bossa e l’attaccante Pietro Arcidiacono.

Tra gli under sono invece ancora vincolati i difensori Francesco Barbera, Manuel Rosario Puglisi e Domenico Romeo (tutti 2001), e gli attaccanti Biagio Carini, ’99 che era stato girato alla Pro Falcone, e Santi Mancuso, 2001 che rientra dopo l’esperienza allo Scalea. Ma è chiaro che il totale cambio di scenari, con le scelte tecniche affidate in gran parte all’anima campana del club, potrebbero originare tante novità.

Lavrendi

Il centrocampista Giovanni Lavrendi (foto Nino La Macchia)

Entro il termine ultimo del 24 luglio le società dovranno inviare telematicamente il nuovo organigramma societario, la visura camerale aggiornata, la dichiarazione di disponibilità del campo di gioco, rilasciata dal Comune, e corredare svariati adempimenti economici.

14.500 euro tra diritti d’iscrizione, tassa associativa e acconto spese a garanzia di eventuali passività, 31.000 euro di fideiussione bancaria. Da affrontare infine la questione legato al lodo dell’ex tecnico Michele Cazzarò e del suo staff.

The following two tabs change content below.
Francesco Straface

Francesco Straface

Ideatore di MessinaSportiva nel 2005, per tredici anni - dal 2002 al 2014 - ha lavorato nelle emittenti private TeleVip e Tremedia. Vanta alcune esperienze nella carta stampata ("Il Dubbio" e il "Quotidiano di Calabria"). Dal 2016 è tutor presso la Scuola di Giornalismo della Lumsa di Roma

RESTA SEMPRE AGGIORNATO

MessinaSportiva