La Handball Messina passa sul campo di Licata e legittima il secondo posto

Handball Messina Team

L’Handball Messina torna alla vittoria e legittima la seconda posizione nel girone di Seconda Divisione Nazionale femminile di pallamano. Le ragazze del presidente Marino passano sul campo di Licata con un 17-24 meritatissimo. Alla vigilia il pronostico era tutto a favore della formazione peloritana, infatti si ritrovano di fronte la seconda in classifica ed il fanalino di coda. In campo però le cose sono andate diversamente, infatti le messinesi hanno dovuto dar fondo a tutta la loro esperienza e voglia di vincere per tornare a casa con i tre punti.

Denise Truscello

Truscello (Handball Messina). Foto Antonio De Felice

D’Arrigo alla partenza deve far fronte a moltissime assenze: Celotto ormai fuori da un po’, le sorelle Di Dio, Camardella, Tandurella, Brunello, Rizzo M. e Braccini, ma queste defezioni evidenziano maggiormente la forza di questo gruppo. Trascinate dalle esperte Chillè (5), Mangano (5) e Musumeci e con la voglia delle giovani Prisa (4), Truscello (4), Rizzo G. (3), Mollica e le piccole Zanghì, Nasisi e Marino, la Handball Messina sfodera una prova tutta carattere e forza. La partita inizia sotto i migliori auspici, un arbitraggio troppo permissivo da entrambe le parti innervosisce le squadre. Nei primi venti minuti, infatti, le giocatrici pensano più a protestare con la coppia arbitrale che a giocare. Tutto ciò ha permesso alla la formazione di casa di condurre con il punteggio di 9-6, dopo 21 minuti. Ma al time out chiamato da mister D’Arrigo le messinesi rientrano in campo con tutt’altra determinazione e si va al riposo 9-12. Nel secondo tempo la musica non cambia, Messina parte subito forte fino ad arrivare al 9-19 dopo soli 12’, la partita è virtualmente chiusa e si pensa solo ad evitare infortuni e a concludere al meglio la gara dando spazio alle più giovani.

Commenta su Facebook

commenti