Il Città di Sant’Agata esce a testa alta, l’Afragolese vince 2-1 e vola in finale

Afragolese-SantAgata

Non è riuscita l’impresa al Città di Sant’Agata che dopo lo 0-1 dell’andata ha ceduto per 2-1 nel match di ritorno al “Moccia” contro l’Afragolese. Uno-due dei padroni di casa con Manzo e Del Sorbo. Bontempo a segno per gli ospiti. La squadra di Bellinvia torna comunque in Sicilia a testa altissima e soprattutto con la consapevolezza di aver dato tutto. Sono quindi i campani ad accedere alla finale per la promozione in Serie D degli spareggi di Eccellenza contro l’Omnia Bitonto.

Riscaldamento Sant’Agata ad Afragola

La cronaca – L’Afragolese ritrova lo juniores Buono e propone Carfora al posto di Fammiano. Nel S.Agata, Lupo è costretto ad alzare bandiera bianca, mister Bellinvia avanza Bontempo sulla linea dei centrocampisti ed inserisce Tricamo a formare la coppia centrale con Russo. Il S.Agata parte bene e crea un paio di situazioni interessanti, anche se non arrivano conclusioni pericolose dalle parti di Scarano. Per i locali ci prova Manzo al 17′ su palla inattiva, il pallone finisce alto di poco. Quattro minuti dopo su uno spiovente Scurria perde palla, Pesce calcia da posizione defilata ma trova l’opposizione di Zingales. Poco prima del 30′ Isgrò premia la la sovrapposizione di Scaffidi che serve Cicirello, il quale calcia debolmente e Scarano blocca. Al minuto 31 i campani passano grazie ad una punizione perfetta di Manzo che non lascia scampo a Scurria. Due minuti più tardi arriva il raddoppio. Manzo lavora un buon pallone sulla sinistra e pesca in area Del Sorbo che di testa supera Scurria. Quello dell’Afragolese è un uno-due terribile. Il S.Agata, però, si piega ma non si spezza ed al 42′ va vicinissimo alla rete con Cicirello, ma il pallone dopo aver toccato terra supera di poco la traversa.

Nella ripresa al 46′ tiro-cross di Isgrò, Mincica non ci arriva per pochissimo anche perché il pallone subisce una leggera deviazione. Sul successivo corner arriva la rete del 2-1 con Bontempo che devia in porta dopo una forbice di Cicirello. A questo punto il S.Agata comincia a crederci ancora di più, ma non fa i conti con la cattiva sorte. Corre il 57′ quando Cicirello di testa spizza per Mincica che lascia partire un lob che supera Scarano ma viene respinto dalla traversa. I biancoazzurri non si danno per vinti e al 60′ ci prova Tricamo di testa, ma l’impatto non è dei migliori e il portiere blocca. Al 63′ Mincica ruba palla a Barbato, entra in area ma da posizione leggermente defilata calcia alto. L’Afragolese cerca di allentare la pressione al 72′ con un tiro a giro di Tarascio, la mira non è delle migliori. Il S.Agata torna a spingere ed al minuto 80 una gran botta di Zingales dal limite, destinata all’angolo basso, trova la deviazione fortuita di un difensore. Poco dopo, su punizione di Privitera, Russo di testa non trova la porta. Nel corso del recupero non accade più nulla ed al triplice fischio la festa è per i padroni di casa che nella finale che vale un posto per la Serie D incontreranno i pugliesi dell’Omnia Bitonto.

AFRAGOLESE-CITTA’ DI SANT’AGATA 2-1
Afragolese: Scarano, Ciano, Buono (90’+4 Varriale), Vitiello, Barbato, Fiorillo, Carfora (71′ Noviello), Pesce (78′ Incoronato), Del Sorbo, Manzo (64′ Cardore), Tarascio. All. Coppola
Città di S.Agata: Scurria, Russo, Tricamo, Privitera, Scaffidi (85′ Pino), Zingales, Calafiore (85′ Franchina), Bontempo (66′ Matera), Cicirello, Mincica, Isgrò. All. Bellinvia
Arbitro: Marco Peletti di Crema. Assistenti: Ciro Di Mario di Molfetta e Gianluca Matera di Lecce
Marcatori: 31′ Manzo, 33′ Del Sorbo, 46′ Bontempo
Note – Ammoniti: Fiorillo, Pesce, Tarascio, Russo, Tricamo, Privitera

Commenta su Facebook

commenti

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com