Vittoria di Aharon Lo Presti al Memorial Anna Rita Sidoti

Memorial Anna Rita Sidoti

Per iniziativa della Ciclo Tyndaris e con la collaborazione di Auser, l’Associazione che vuole valorizzare la risorsa della terza età e non solo, il mondo ciclistico della Mountain Bike messinese ha inteso rendere un giusto omaggio alla Campionessa Mondiale della 10 Km di Marcia ad Atene ‘97; peccato che molti bikers, distratti dalle vacanze estive o da altro, non abbiano raccolto l’invito della Società pattese.
La manifestazione era prevista in due giornate; la prima giornata, ludica, era riservata ai bambini che si sono sbizzarriti in un percorso divertente con piccole difficoltà tecniche; poi il percorso cronometrato in più manche che ha visto il successo del piccolo Emanuele Giordano su Luca Lisciandro e Federico Strino, figlio della Campionessa Mondiale Anna Rita Sidoti cui la manifestazione è dedicata; al termine premi simbolici per tutti.
La seconda giornata, quella agonistica era molto attesa per la sua formula ad eliminazione, nuova sul territorio; ma prima della partenza, visto il numero dei partecipanti, si è deciso di cambiarla, non eliminazione diretta, ma una gara a punti per permettere a tutti di avere più possibilità per ottenere un risultato soddisfacente.

Una fase del Memorial (foto Nicita)

Una fase del Memorial (foto Nicita)

Il percorso di 750 mt, all’interno della pinetina di San Giorgio si doveva percorrere due volte in ogni manche e le manche erano all’interno della categoria.
Quasi tutte le categorie avevano uno svolgimento regolare con i migliori che balzavano subito in testa e, manche dopo manche, aumentavano il loro punteggio; così Giovanni Buzzanca vinceva facilmente fra i Primavera; Francesco Sottile fra i Debuttanti, Aharon Lo Presti fra i Cadetti, Claudio Di Luca fra i Senior e Cesare Crispo fra i Gentlemen; così come Biagio Davi e Cosimo Impellizzeri fra i Super A e B.
Invece nella categoria dei Veterani vi è stata lotta metro dopo metro soprattutto fra due atleti Antonio Nicita, che vinceva la prima manche, e Antonio Costa che vinceva la seconda; i due si presentavano appaiati nel punteggio allo start della terza e decisiva manche che si svolgeva con un giro secco; nel rettilineo di lancio sembrava che Antonio Nicita avesse la meglio, ma all’ingresso della pineta Antonio Costa riusciva a entrare per primo e non mollava più la posizione fin sotto lo striscione d’arrivo. Poi le due semifinali fra tutti i vincitori di categoria e la finale a quattro, con Sottile, Lo Presti, Costa e Crispo che si presentano alla partenza per l’assegnazione del trofeo “Memorial Anna Rita Sidoti”. Il via della finale è scoppiettante, i concorrenti sono tesi e allo strat scaricano tutta la loro potenza sullo sterrato della pista; Aharon Lo Presti è il più lesto ed ha lo spunto migliore, si lancia bene nel rettilineo di partenza ed entra in testa nella pineta che prevede circa 40 curve a 180° con brevi rettilinei di raccordo; insomma un percorso breve ma duro e selettivo per uomini che sanno ben guidare una mountain bike; alle sue spalle Antonio Costa e Francesco Sottile, mentre Cesare Crispo viene subito distanziato e non riuscirà ad entrare nella lotta per il titolo.

La premiazione (foto Nicita)

La premiazione (foto Nicita)

Il percorso prevede anche due salti artificiali spettacolari nel tratto di percorso alla vista del numeroso pubblico che fa il tifo per l’enfant du pay, Aharon che è proprio di San Giorgio; ma sia Costa che Sottile non demordono e non mollano di un metro la ruota di Lo Presti, sono tre Campioni e lo dimostrano nella loro azione.
L’azione decisiva è all’inizio del secondo giro quando Costa tenta il tutto per tutto all’ingresso di un tornantone e cerca di in filare Lo Presti che resiste e, forte della posizione di testa, rintuzza l’attacco del compagno di squadra entrando con decisione nella curva; Costa è costretto a sganciare e deve rallentare la sua azione lasciando un paio di metri a Lo Presti che si lancia ventre a terra verso il secondo giro; in questa azione Sottile che seguiva i due a ruota è costretto a mettere anche lui il piede a terra e perde la scia.
Nel secondo giro Lo Presti, senza mollare mai l’attenzione (ha solo un paio di metri di vantaggio) può guidare più pulito impostando le curve senza la pressione dell’amico/avversario e va a vincere con circa tre biciclette di vantaggio; mentre Costa che lotta fino a circa 100 metri dell’arrivo, molla sul rettilineo d’arrivo e sulla linea del traguardo viene superato da Sottile, mentre Crispo chiude in quarta posizione.

Il vincitore Ahron Lo Presti (foto Nicita)

Il vincitore Aharon Lo Presti (foto Nicita)

Un degno vincitore, Aharon Lo Presti, e dei degni avversari, Antonio Costa e Francesco Sottile, che hanno fatto grande la gara senza dimenticare gli altri partecipanti tutti che hanno saputo onorare degnamente Anna Rista Sidoti con il loro impegno costante in tutta la gara. Poi la premiazione, a cura dell’Associazione Auser, ed il ricordo della Campionessa Anna Rita Sidoti fatto dall’organizzatore Giordano che ha voluto rimarcare come Anna Rita, esclusa dalla Nazionale nel ‘97, non venne mai meno al suo impegno morale e continuò ad allenarsi; poi chiamata a sostituire una compagna infortunata, mantenne il suo impegno continuando ad allenarsi con serietà ed impegno pur sapendo che era solo la riserva; infine chiamata a gareggiare potè dimostrare il suo valore andando a vincere l’unico ora dell’Italia in quei Mondiali. Il suo primo allenatore, il Professor Coletta, conferma quanto detto da Giordano ed invita i giovani a continuare a sognare, ma impegnandosi seriamente come fece Anna Rita, anche quando sembra tutto perduto. Poi la consegna di una targa ricordo al Dott. Pietro Strino, vedovo di Anna Rita, ed ai figli Federico, Edoardo e Alberto e l’impegno a rinnovare l’appuntamento nella prossima stagione

Questi i Vincitori di categoria:
Primavera Buzzanca Giovanni San Giorgio di Gioiosa Marea
Debuttanti Sottile Francesco Falcone
Cadetti Lo Presti Aharon Pio San Giorgio di Gioiosa Marea
Senior Di Luca Claudio Piraino
Veterani Costa Antonio Messina
Gentlemen Crispo Cesare Messina
Super A Davì Biagio Santa Teresa Riva
Super B Impellizzeri Cosimo Santa Teresa Riva

La classifica della Gara Bambini

Iscrizioni e Altre Classifiche

Commenta su Facebook

commenti