Viscido conferma i contatti con il Messina: “Una grande piazza come Avellino”

Un primo piano di Filippo ViscidoUn primo piano di Filippo Viscido

Tra gli obiettivi di mercato di un Messina con la testa sempre rivolta a Roma c’è anche il centrocampista Filippo Viscido, 26enne originario di Battipaglia con ampia esperienza tra i Dilettanti. In queste settimane il suo nome era già stato affiancato ad Ischia, Paganese, Nuorese e Nardò ma alla fine l’atleta campano ha proseguito gli allenamenti con l’Equipe Irpinia, insieme all’ex giallorosso Raffaele Biancolino.

Viscido e Baiocco

Viscido in scivolata su Baiocco. Saranno compagni a Messina?

Il diretto interessato conferma i contatti con i siciliani: “È una chiamata importante, che spero si concretizzi. Il Messina l’ho affrontato da avversario con l’Avellino, la squadra alla quale resto più legato, una grande piazza che porto nel cuore. Quell’anno ho rescisso contratto con la Cavese in C1 pur di andare lì in D”. 40 gettoni e 2 marcature nel biennio in biancoverde: “Ho contributo alla risalita in C2. Sono contento di avere lasciato un buon ricordo”.

Nell’ultima annata invece 25 presenze tra Battipaglia e Sorrento: “È stato un torneo un po’ travagliato anche se sono soddisfatto a livello personale per la continuità e la consapevolezza che ho riacquistato”. Altra avventura degna di spessore a Campobasso (15 apparizioni ed un gol), dove era peraltro compagno di squadra dell’ex giallorosso Rino Iuliano: “Un’esperienza importante, con una squadra giovane. Abbiamo ottenuto una tranquilla salvezza nonostante i pronostici avversi”.

Filippo Viscido con la divisa del Savoia

Il centrocampista Filippo Viscido con la divisa del Savoia

A Messina ritroverebbe una vecchia conoscenza, l’under Genny Russo, ’95 che Arturo Di Napoli sta seguendo con grande attenzione: “È un terzino sinistro che si è messo in luce con l’Agropoli. Quest’anno l’ho affrontato con il Sorrento e mi ha davvero impressionato”. Viscido è consapevole della querelle legata alla possibile riammissione ma non la considera determinante: “La categoria non è un problema. Il Messina è sempre il Messina, sia in Lega Pro che D. Chiaramente il ritorno tra i professionisti rappresenterebbe un risarcimento per la piazza”.

Altra novità in rosa intanto: lo staff peloritano ha rinunciato al tesseramento di Davide Narduzzo, ’94 che non sarebbe rientrato tra gli under in D. Al suo posto si è aggregato invece Riccardo La Ferrara, ’96 che aveva già raggiunto Messina nel gennaio scorso, unendosi alla formazione “Berretti”.

Filippo Viscido ed Elio Nigro

Viscido con la maglia del Campobasso contrasta Elio Nigro, all’epoca nella Paganese

Nel frattempo in serata si è svolto l’incontro tra il ds in pectore Antonello Laneri ed il centrocampista Davide Baiocco, appena rientrato in Sicilia. Il faccia a faccia, inizialmente previsto per lunedì, è stato posticipato di 48 ore. Nei prossimi giorni si saprà se entrambi si accaseranno o meno in riva allo Stretto.

Questa la rosa provvisoria dell’ACR Messina dopo la rinuncia a Narduzzo:
Portieri – Fazio Salvatore (‘93), Hoxhaj Lidio (‘96), La Ferrara Riccardo (’96).
Difensori – Biondo Daniele (‘91), D’Angelo Simone (‘97), Fiumara Amilcare (‘98), Manetta Marco (‘91), Parisi Alessandro (‘77), Russo Genny (‘95), Sciotto Francesco (‘97).
Centrocampisti – Addamo Sem (‘95), Bellamacina Antonino (‘97), Bossa Fabio (‘98), D’Adamo Ivan (‘92), Giorgione Carmine (‘91), Lia Damiano (‘97), Messina Domenico (‘95).
Attaccanti – Armango Nicolas (’96), Cocuzza Salvatore (‘87), Longo Sebastiano (‘98), Perfetto Filippo (’96), Scalzone Angelo (’89), Scarbaci Anthony (‘97), Sciliberto Giovanni (‘97).

The following two tabs change content below.

Commenta su Facebook

commenti