Vibonese, Caffo: “Andremo avanti, vogliamo giustizia”. L’11 il recupero con la Nocerina

Pippo CaffoPippo Caffo, presidente della Vibonese, a Roma per una delle pronunce dedicate al suo club

Il presidente della Vibonese, Pippo Caffo, non si tira indietro, nonostante la pronuncia del Tar del Lazio: “Andremo avanti fino a quando sarà fatta Giustizia. Percorreremo tutte le strade: amministrative, sportive e ordinarie. Anche penali se necessario. La questione incomprensibile di questa vicenda è che Federazione e Lega Pro si sono rifiutate di eseguire un provvedimento della Corte Federale D’Appello, esecutivo secondo le norme sportive, che aveva accertato che Messina aveva giocato fino a fine campionato senza fideiussione. Ci chiediamo perché? Qualcuno ci spieghi perché per la prima volta nella storia il Presidente Federale e la Lega Pro hanno impugnato un provvedimento del massimo organo di giustizia della Federazione. Per la prima volta una società si trova come avversari la propria Federazione e la Lega di appartenenza in un caso dove avrebbe dovuto averle come alleate. Andremo fino in fondo per aver delle risposte alle nostre domande! Qualcuno prima o poi ci dovrà delle spiegazioni”. Il club calabrese dovrà però recuperare le prime tre partite di campionato in Serie D, come disposto dalla Lnd. Ufficializzata la data di Nocerina-Vibonese (1^giornata) che si disputerà mercoledì 11 ottobre alle 15.

The following two tabs change content below.

Commenta su Facebook

commenti