Upea Orlandina: Un giovane paladino si è distinto nella rappresentativa Under 14 della Sicilia

Un giovanissimo atleta cresciuto nel settore giovanile dell’Upea Orlandina Basket si è distinto nella Rappresentativa Under 14 della Sicilia che ha ben figurato nella nona edizione del Torneo del Mediterraneo, disputato tra venerdi 13 e domenica 15 settembre a Catanzaro.
Il giovane Samson Carianni
L’atleta paladino si chiama Samson “Sam” Carianni, ed è un classe 2000, che per doti fisiche e tecniche si è distinto nel corso dell’evento curato dal Comitato Regionale della FIP ed inserito nell’attività del programma “Progetto Azzurri” finalizzato alla possibilità di creare quel contatto tra gli staff delle rappresentative nazionali e le realtà locali con lo scopo di far emergere i giovani talanti.
Ed infatti contestualmente alla kermesse sportiva disputata nella città calabrese si sono svolti dei clinic di minibasket e degli incontri programmatici inerenti varie tematiche relativi al movimento giovanile alla presenza del professore Eugenio Crotti (Presidente del Settore Giovanile e Minibasket della FIP), dei coach Andrea Capobianco e Antonio Bocchino che ricoprono le cariche di responsabile e tecnico delle nazionali giovanili maschili.
«E’ stata una bellissima esperienza per me – ha confidato il giovane Samson Carianni – ci siamo divertiti. Mi piace stare con i miei compagni e poter socializzare anche con i giocatori delle altre regioni. Il mio idolo è Kobe Bryant, ma anche qui all’Orlandina ci sono tanti campioni. Li guardo spesso e vedo che ci mettono tanta grinta e danno il cuore per vincere le partite. Io vorrei essere come loro».
Il giovane paladino ha anche una dedica speciale al tecnico che nelle ultime stagioni ne ha aiutato la crescita: «Jorge Suarez, il mio coach all’Orlandina, mi dice sempre di alzare la testa, di guardare i compagni e di non essere testardo. Sono migliorato in molte cose con lui, nel tiro da sotto e nel palleggio ad esempio. Mi diverto molto a giocare con lui».  
La rappresentativa della Siclia al Torneo del Mediterraneo
«Samson è sicuramente un ragazzo talentuoso – conferma l’assistent coach Dario Giambelluca, vice di Massimo Di Gregorio nella selezione della Sicilia – ha un discreto tiro e ottime doti atletiche. E’ presto per fare previsioni per il suo futuro, ma molto dipenderà dall’impegno che continuerà a mettere negli allenamenti. Ho avuto modo di parlare con lui e ho capito che è un ragazzo che fa grandi sacrifici per conciliare scuola e basket». 
La rappresentativa della Sicilia si è classificata al secondo posto nel Torneo del Mediterraneo, superando in maniera netta le compagini di Basilicata e Puglia, e perdendo di appena 4 punti la finale in cui si è imposta la Campania. Nel periodo di Pasqua del prossimo anno è in programma l’appuntamento più importante a livello giovanile con il Trofeo delle Regioni, un appuntamento di rilievo per l’intero movimento cestistico nazionale.

Commenta su Facebook

commenti