Upea: Basile e Mays in campo con Ferentino, Poz in panchina

Gianluca Basile e David Sussi in conferenza stampa

Il campionato dell’Upea Orlandina avrà un nuovo inizio domenica nel quarto turno della LNP Adecco Gold che l’oppone alla FMC Ferentino ed in cui i paladini schiereranno per la prima volta Gianluca Basile (superati i problemi fisici) e l’ultimo acquisto Keddrick Mays.

Time Out del Coach Pozzecco

Time Out del Coach Pozzecco

Scongiurata l’assenza di Gianmarco Pozzecco: il coach triestino era stato squalificato per due giornate dopo esser stato espulso a Casale e dove nel dopo gara furente aveva protestato minacciando l’addio alla panchina (e poi correggendo il tiro in settimana ipotizzando un possibile ritorno in campo da atleta nel corso del suo programma “Cose da Poz” su RadioItalia Anni ’60 Messina).

La Commissione Giudicante della LNP ha accolto il ricorso della società paladina riducendola ad una, cosa che ha reso anche possibile la commutazione in una sanzione economica che consentirà al Poz di sedere in panchina con i suoi atleti al cospetto di un’avversario che è guidato da un “ex” come Franco Gramenzi che ha un vice “orlandino doc” come Agostino Origlio.

Anche per Ferentino l’avvio della stagione è stato particolarmente negativo: tre gare ed altrettante sconfitte, l’infortunio al centro Mosley, e qualche episodio sfortunato di troppo. Roster rinnovato con gli innesti degli ex barcellonesi Bucci e Giuri, e degli ex Casale Rodney Green e Pierich. Regia affidata ad un altro volto noto agli sportivi siciliani come Guarino (ex Barcellona e Trapani), completano il roster Parrillo, Duranti, Rosignoli, Paesano e Chris Mortellaro, pivot italo-americano ingaggiato per rimediare all’assenza di Mosley.

Gianluca Basile e David Sussi in conferenza stampa

Gianluca Basile e David Sussi in conferenza stampa

La seconda gara al “PalaFantozzi” – le cui porte si apriranno alle 17 anche per le molteplici attività collaterali ideate dal responsabile dell’area marketing e comunicazione Aurelio Coppolino tra punti ristoro, baby parking, contest di ballo e stand espositivi dei partner – segnerà anche gli esordi per due atleti in casa paladina.

Quello del play statunitense Mays, già visto lo scorso anno a Scafati e reduce da una breve parentesi in Bosnia, e quello ancor più atteso del “Baso” nazionale e dei suoi “tiri ignoranti”. Il grande colpo di mercato estivo del d.s. Giuseppe Sindoni che a causa di alcuni problemi fisici non era potuto scendere in campo nelle prime tre gare della stagione dopo aver saltato gran parte del precampionato.

Nei fatti con gli innesti di Mays e Basile nasce una nuova Orlandina, completa numericamente e tecnicamente in ogni reparto per caratteristiche individuali ed esperienza in campo.

Siamo anche felici – analizza alla vigilia del match l’assistant coach David Sussiperché per la prima volta ci siamo allenati al completo in questa settimana. Adesso, però, dobbiamo essere bravi a giocare un’ottima pallacanestro perché sappiamo che nessuno ci regalerà niente e che non è automatico acquisire l’alchimia di squadra. Ferentino  ha fatto un mercato importante, rivoluzionando l’organico per far fronte alle partenze dell’estate. Hanno sostituito Mosley, attualmente ai box dopo l’operazione, con Mortellaro, sono una buona squadra. Hanno giocato bene a Barcellona rischiando di vincere, hanno giocato bene anche contro Trento nonostante la sconfitta. È una squadra allenata bene, ma noi abbiamo la consapevolezza di giocarcela alla pari”.

Disponibile anche per Android  l'App dell'Orlandina Basket

Disponibile anche per Android l’App dell’Orlandina Basket

“Mi alleno – ammette Gianluca Basile che rompe gli indugi sull’incertezza delle sue condizioni fisiche – con la squadra da una settimana, ma abbiamo deciso di non rischiare domenica anche se io me la sentivo. Effettivamente dopo un mese e mezzo di stop era rischioso. Non sono ancora al 100%, ma sono pronto per questa nuova avventura. In questi primi giorni ho visto che Mays ha punti nelle mani, che sa giocare il pick & roll. È uno che spinge molto, dobbiamo essere bravi a sfruttare le sue caratteristiche. Sono fiducioso per il nostro campionato. Siamo partiti male per infortuni e per i problemi fisici di Wright. Questa è stata la prima settimana in cui ci siamo allenati al completo e questo è importantissimo per la squadra. Se riusciamo ad allenarci bene, pian piano faremo bene in campo”.

A margine della conferenza stampa è stata anche presentata da Coppolino una novità riguardante l’area comunicazione studiata in collaborazione con la TMR: nell’aprile 2013 erano state lanciate le “App” sull’Orlandina per Iphone e Ipad, oggi il percorso si completa con la fruibilità per i dispositivi con sistema Android.

The following two tabs change content below.

Commenta su Facebook

commenti

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com