Uno scatenato Camaro rimonta e travolge lo Scordia con un poker di gol

CamaroIl Camaro celebra un successo (foto Isolino)

Successo in grande stile per il Camaro nel decimo turno di campionato. Cappello e compagni sfoderano una splendida prestazione in casa del Città di Scordia e, dopo essere andati in svantaggio, reagiscono con classe e carattere ribaltando il risultato è imponendosi con un secco 4-1. Paludetti, D’Amico, Assenzio e Mondello per il poker.

La cronaca – È lo Scordia a partire meglio e andare al tiro due volte nei primi minuti: al 2’ ci prova Gambino ma sul suo destro dal limite si oppone col corpo Cammaroto, al 3’ tentativo da fuori di Ghartey fuori misura. Il Camaro replica al 6’ con il tiro da fuori di D’Amico, sinistro centrale neutralizzato dal portiere Pandolfo. Al 7’ punizione di Mondello dalla lunga distanza, sfera oltre la traversa. All’11’ si sblocca il match: Ghartey trova Gambino in area, controllo e destro potente che piega le mani a Sanneh e vale il vantaggio dei padroni di casa. Il Camaro reagisce subito allo svantaggio e si tuffa in avanti creando un buon numero di occasioni: al 16’ verticalizzazione di Campo per Assenzio, tocco ravvicinato e intervento di Pandolfo; al 17’ Arena serve Paludetti, che controlla bene ma calcia alto; al 19’, su cross di Cappello, Falcone si avvita bene in area ma non riesce ad imprimere potenza al proprio colpo di testa. Il forcing neroverde produce i risultati sperati al 21’: Mondello serve Paludetti a centro area, il numero 7 del Camaro controlla, carica il destro e lascia partite un tiro potentissimo mandando il pallone ad insaccarsi sotto la traversa per l’1-1. La gara resta vibrante e già al 22’ si registra un’occasione per parte: prima è Mondello a calciare in diagonale senza trovare la porta dopo uno scambio con Paludetti, poi è Gambino a calciare a giro dal limite trovando la bella risposta in tuffo di Sanneh. Scordia ancora in avanti al 24’ con la pregevole azione personale di Floridia conclusa con un destro che sfiora la traversa prima di terminare sul fondo. Al 28’ Assenzio prova a sorprendere il portiere avversario dai 30 metri ma la mira non è precisa. Ancora Camaro in avanti al 33’: Paludetti triangola con Assenzio e calcia dal limite, destro a lato. Al 34’ gli ospiti completano la rimonta: Mondello lancia Campo a sinistra, sul cross di prima la sfera assume una strana traiettoria, va a sbattere sulla traversa e torna in campo, D’Amico si avventa sul pallone e lo scaraventa in rete siglando il secondo gol personale consecutivo in campionato dopo quello messo a segno contro il Paternó. Lo Scordia prova a reagire al 38’ ma, sulla punizione da sinistra di Baglione, Tornatore manda sull’esterno della rete. Le ultime occasioni del primo tempo sono però ancora di marca neroverde: al 46’ Cammaroto colpisce di testa si angolo di Mondello ma il pallone, deviato, finisce oltre la traversa; sugli sviluppi del secondo corner è Mondello a battere a rete da fuori, il suo sinistro è centrale e Pandolfo blocca la sfera. Si va al riposo con il Camaro in vantaggio per 2-1.

Per il Camaro vittoria netta a Scordia (foto Isolino)

Nella ripresa il Camaro riparte con il piede sull’acceleratore e già al 3’ va ancora a segno: a seguito di un’azione insistita, Falcone va al cross da destra trovando la deviazione vincente sotto porta di Assenzio per la rete dell’1-3. Altra trama ospite al 4’ con il cross di Mondello che trova D’Amico, il cui tiro da buona posizione viene ribattuto, l’azione prosegue e sul cross da destra di Assenzio è Mondello a ricevere e calciare al volo mandando alto. Lo Scordia reagisce e spinge con orgoglio ma fatica a creare occasioni pericolose. Solo al 15’ ci prova Baglione con una punizione dalla lunga distanza che non crea problemi a Sanneh. Lo stesso Baglione calcia da fuori al 18’, Sanneh sbaglia la presa ma se la cava deviando di piede in angolo. Al 25’, sul rilancio lungo di Cammaroto, D’Amico si può involare verso la porta avversaria ma anticipa la battuta a rete e calcia fuori. Al 27’ altra grande chance ospite: Assenzio calcia dal limite, il suo tiro viene deviato ma Pandolfo si salva con l’aiuto della traversa. Tra il 33’ e il 37’ Lucà effettua i suoi primi cambi inserendo prima Falcone con Calogero e poi D’Amico con Costa. Al 39’ dentro anche Ginagò per Paludetti. Al 40’ partita chiusa: Arena lancia Calogero, che sfonda a destra e crossa per Mondello, tocco preciso sotto porta e punteggio sull’1-4. Per l’esterno mancino decima rete stagionale tra campionato e Coppa Italia. Nel finale dentro anche Muscarà per Assenzio. Succede poco nei quattro minuti di recupero concessi dal direttore di gara, fatta eccezione un destro da fuori di Baglione bloccato senza affanni da Sanneh. Città di Scordia – Camaro termina 1-4. Per i neroverdi un bellissimo successo che li proietta a quota 18 al secondo posto in classifica. Nel prossimo turno impegno interno contro il Milazzo.

Città di Scordia – Camaro 1-4
Marcatori: 11′ pt Gambino (S), 21′ pt Paludetti (C), 34′ pt D’Amico (C), 3′ st Assenzio (C), 40′ st Mondello (C).
Città di Scordia: Pandolfo, Messina, Cosentino, Licata, Tornatore, Guida, Licata (25′ st Buonapasqua), Sangare (44′ st Conti), Baglione, Gambino, Ghartey, Floridia. In panchina: Catanese, Aleo, Carrera, Borzì. Allenatore: Natale Serafino.
Camaro: Sanneh, Cappello, Mondello, Morabito, Cammaroto, Campo, Paludetti (39′ st Ginagò), Arena, D’Amico (37′ st Costa), Assenzio (45′ st Muscarà), Falcone (33′ st Calogero). In panchina: Mannino, Pantano, Gio. De Marco, Spoto, Giu. De Marco. Allenatore: Michele Lucà.
Arbitro: Lorenzo Armenia della sezione di Ragusa.
Assistenti: Giuseppe Sirna della sezione di Acireale e Orazio Attardi della sezione di Ragusa.
Ammoniti: 18′ pt Licata (S), 42′ st Ghartey (S), 44′ st Cappello (C).
Espulsi: nessuno.

The following two tabs change content below.

Commenta su Facebook

commenti