Un tavolo per la riforma dei campionati. Sibilia: “Porteremo proposte concrete”

Sibilia e TommasiCosimo Sibilia e di spalle Damiano Tommasi durante l'Assemblea elettiva della Figc (foto Ansa)

Stop definitivo ai campionati dilettantistici di calcio a undici, di futsal e femminile, sia a livello nazionale che regionale. Lo ha sancito il Consiglio Federale che si è tenuto a Roma. Sarà sempre lo stesso organismo, chiamato a riunirsi nelle prossime settimane, a stabilire i criteri relativi agli esiti delle competizioni. Al Consiglio Direttivo della Lega Nazionale Dilettanti, che si terrà venerdì 22 maggio, spetterà invece il compito di formulare delle proposte al riguardo da presentare poi al Consiglio della Figc.

sport

Troppi cento club professionistici, probabile una riduzione

“È una decisione adottata nel rispetto del superiore interesse della tutela della salute di tutti i soggetti che a vario titolo prendono parte alle nostre competizioni – ha dichiarato il Presidente della Lnd Cosimo Sibiliala peculiarità del mondo dilettantistico rende estremamente complicato ipotizzare, pur volendolo immaginare, uno slittamento del termine della stagione oltre il 30 giugno, come stabilito invece per i professionisti la cui scadenza è stata prorogata al 31 agosto, per concludere le rispettive attività entro il 20 dello stesso mese”.

Ma l’aspetto più rilevante è che nel corso della riunione il Presidente della Figc Gabriele Gravina ha anche annunciato il riavvio del tavolo dedicato alla riforma dei campionati, interrotto dall’emergenza da Covid-19, come più volte richiesto dalla stessa Lnd. Un tema, quello della revisione dei format, peraltro presente nel programma dell’attuale governance federale. Nella prossima riunione tutte le componenti porteranno le proprie proposte. “Le nostre saranno concrete e pensate in un’ottica di sistema”, ha concluso Sibilia. A più riprese è stato evidenziato che sono troppi gli attuali cento club professionistici ed è probabile quindi una loro riduzione.

The following two tabs change content below.
Francesco Straface

Francesco Straface

Ideatore di MessinaSportiva nel 2005, per tredici anni - dal 2002 al 2014 - ha lavorato nelle emittenti private TeleVip e Tremedia. Vanta alcune esperienze nella carta stampata ("Il Dubbio" e il "Quotidiano di Calabria"). Dal 2016 è tutor presso la Scuola di Giornalismo della Lumsa di Roma

Commenta su Facebook

commenti

RESTA SEMPRE AGGIORNATO

MessinaSportiva