Un generoso Savio Messina bloccato sul 2 a 2 a Mascalucia

I due capitani Lauria e Costa

Dopo la convincente vittoria nel derby con la Siac, il Savio cerca sul campo del Futsal Mascalucia gli ultimi 3 punti necessari per essere matematicamente fuori dalla zona play-out e sperare di inserirsi in zona play-off. Mister Martelli deve fare a meno di numerosi indisponibili e convoca per la difficile trasferta Lombardo, Bucca, Granata, Di Nuzzo E., Giunta, Costa, Princi, Squillaci, Zona, Briguglio, Formica e Vadalà.

I due capitani Lauria  e Costa

I due capitani Lauria e Costa

La prima azione pericolosa del match è del Savio con Squillaci che va al tiro dopo uno scambio con Vadalà. Arrivano poi le conclusioni di Granata e Giunta ma il portiere avversario non si fa sorprendere. Nonostante il pallino del gioco sia nelle mani dei giallo-blu, sono i padroni di casa a trovare la rete, complice un dubbio fallo di mano fischiato a Granata con il quale il Mascalucia si porta in vantaggio. Nonostante il gol subito, il Savio non si abbatte e cerca di raggiungere il pari, ma i tentativi di Costa, Granata, Princi e Formica non sfondano il bunker degli avversari. Dopo ulteriori tentativi di Zona e Briguglio, è Bucca a trovare il varco giusto con un tiro da fuori dopo un assist perfetto di Zona. Il pareggio non placa il Savio che continua ad attaccare ed un ottimo Zona, a due minuti dalla fine, ha la possibilità di portare i giallo-blu in vantaggio, ma il tiro libero però viene parato in modo magistrale da Crimi. Primo tempo che si chiude sull’ 1 a 1.

Vadala e Squillaci

Vadala e Squillaci

Il secondo tempo è simile al primo. Il Savio attacca a testa bassa Giunta, Vadalà e Squillaci ci provano ma il gol fa fatica ad arrivare. Ci provano successivamente Costa e Bucca ma il portiere etneo compie salvataggi miracolosi. Come nel primo tempo, nel momento migliore dei gialloblu sono i padroni di casa a portarsi in vantaggio con un pizzico di fortuna. Un tiro impreciso di Tropea viene intercettato da Lauria che batte l’incolpevole Lombardo. Il Savio non molla e continua ad attaccare Costa e Princi provano a sfondare la retroguardia di casa, ma senza fortuna. La svolta arriva al 18’, protagonista Bucca, bravo ad anticipare Lauria ed innescare il contropiede. Zona, in superiorità numerica, imbecca Princi la sua conclusione sul secondo palo non lascia scampo  la portiere avversario: 2-2.

Raggiunto il pareggio gli ospiti cercano di completare la rimonta lanciandosi all’attacco. Una triangolazione fra Princi e Formica si conclude con un tiro poco alto. Il portiere etneo Crimi, in giornata di vena, sventa due occasionissime capitate sui piedi di Briguglio. Il Savio attacca e si difende con attenzione, ma in due occasioni il Futsal Mascalucia si rende pericoloso in contropiede. Lombardo si erge a protagonista con due interventi miracolosi. A tre  minuti dalla fine l’arbitro fischia il tiro libero per un ulteriore fallo di mano che lascia perplessi i gialloblu. Lombardo sembra non sentire la pressione e risponde con l’ennesimo miracolo. La squadra di mister Martelli tenta fino all’ultimo secondo di conquistare l’intera posta in palio con Princi, ma il suo tiro non ha fortuna.

Savio MessinaFinisce 2-2 e per i peloritani l’appuntamento con la matematica salvezza è rimandato. Adesso serve solo un punto in quattro partite ai giallo-blu per uscire matematicamente dal rischio play-out. Si complica invece il percorso per i play-off. Savio che torna a pareggiare fuori casa, in una partita sicuramente non facile che però ha mostrato il carattere dei ragazzi messinesi. La squadra ha espresso un bel gioco ed ha creato numerose azioni da gol. Risulta ancora evidente, tuttavia, la difficoltà a finalizzare le numerose occasioni create. Difficoltà sulla quale bisognerà lavorare in settimana per essere pronti per la prossima gara contro la capolista Mortellito, che necessita dei tre punti per la conquista matematica della promozione. Appuntamento alle ore 15 presso la palestra di Montepiselli.

Granata e Briguglio

Granata e Briguglio

A fine gara il portiere Giovanni Lombardo non è soddisfatto soprattutto del risultato: “Penso che il risultato sia bugiardo alla luce del gioco espresso da noi. I gol degli avversari sono arrivati su un rigore e da un’azione fortuita. Le prossime partite sono abbastanza difficili poiché andremo ad affrontare squadre che hanno bisogno di punti anche se per obiettivi diversi, ma grazie alla forza di questo gruppo potremo fare davvero bene in queste ultime partite“.

Il centrale Giuseppe Granata è sulla stessa linea del compagno di squadra: “Un pareggio che ci va stretto perché abbiamo attaccato per tutti i 60 minuti, prendendo gol con rigore inventato prima ed un tiro fortunoso poi. Adesso testa alle ultime quattro partita per poter raggiungere il sogno play-off“.

The following two tabs change content below.

Commenta su Facebook

commenti

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com