Uefa Nations League, il rinnovato format da cui riparte la nuova Italia di Mancini

Roberto ManciniIl ct della Nazionale Roberto Mancini (foto Ansa)

Dalla prossima pausa per le Nazionali, entrerà in scena una nuova competizione, denominata UEFA Nations League. Il nuovo format ha come obiettivo primario quello della crescita delle Nazionali europee e andrà a sostituire per la maggior parte quelle che erano le amichevoli. La competizione porterà alla vittoria di un vero e proprio trofeo, con la fase finale che si disputerà a giugno. Inoltre, la Nations League diventerà anche un percorso di qualificazione per Euro 2020.

Polonia

La Polonia è arrivata quarta nel suo girone al Mondiale di Russia

Le 55 Nazionali, in base al loro ranking Uefa, sono divise in leghe, che stanno alla base della competizione per il trofeo. La Lega A è composta dalle squadre che si trovano dal 1° al 12° posto, la Lega B dal 13° al 24°, la Lega C dal 25° al 39° e la Lega D dal 40° al 55°. A seconda del ranking interno a ogni lega, vengono creati quattro gruppi per ogni fascia. Il format prevede promozioni e retrocessioni.

Per la vittoria del trofeo, parteciperanno le squadre che si trovano attualmente nella Lega A. Le prime classificate ai gironi, nel giugno del 2019, parteciperanno alla fase finale, che sarà composta da semifinali e finali (primo/secondo posto e terzo/quarto posto). Ovviamente, la vincitrice della finalissima sarà decretata campione della Uefa Nations League. Per le altre leghe, invece, funzionerà così: le quattro vincitrici dei gironi saranno promosse nella lega superiore, mentre le ultime quattro classificate retrocederanno. Ovviamente, per quanto riguarda la Lega D, sono previste soltanto promozioni.

Lega A

I quattro gruppi in cui sono divise le dodici Nazionali della Lega A

SISTEMA DI QUALIFICAZIONE A EURO 2020
Il format UEFA Nations League prevede anche una modifica per quanto riguarda gli spareggi per la qualificazione ad Euro 2020. Questa fase rimarrà pressoché uguale, ma prima gli spareggi venivano effettuati tra le terze classificate nei gironi di qualificazione. Ora verranno giocati tra le 16 squadre vincitrici dei propri gironi della UEFA Nations League: qualora una o più di queste compagini avesse staccato già il pass per l’Europeo, allora verrà rimpiazzata dalla migliore squadra non classificata della propria lega. Se tutte le squadre della propria lega saranno qualificate per la manifestazione in questione, allora si passerà alla lega sottostante e così via.

Portogallo

Il Portogallo è stato eliminato negli Ottavi dall’Uruguay in Russia

IL GIRONE DELL’ITALIA
L’Italia farà parte della Lega A nel girone assieme a Polonia e Portogallo. Gli azzurri di Mancini, dunque, si giocheranno l’accesso alle semifinali; il primo match si disputerà il 7 settembre al “Dall’Ara” di Bologna, contro la Polonia, mentre poi ci sarà, il 10 settembre, la prima trasferta, al “Da Luz” di Lisbona, contro il Portogallo, che sarà privo del neo-juventino Cristiano Ronaldo. Un buon inizio potrebbe essere determinante per l’approdo in semifinale. I bookmakers di Sports Bwin reputano l’Italia favorita per la vittoria nel girone: gli azzurri di Mancini hanno un leggero vantaggio nelle quote rispetto al Portogallo. Più staccata, invece, la Polonia. In attesa delle convocazioni del ct Mancini, dunque, l’Italia si prepara a questa nuova competizione: nuova, come il ciclo azzurro, che deve riprendersi dopo la debacle contro la Svezia dello scorso anno.

Commenta su Facebook

commenti

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com