Nell’ultimo turno Due Torri in campo con il cuore affranto, Orlandina a caccia del successo salvezza

Ultimo giro di cronometro per il torneo di Serie D. Ancora novanta minuti, prima delle appendici di play off e play out che consegneranno gli ultimi verdetti di una stagione agonistica intensa, e tristemente velata dal dolore del lutto per la prematura scomparsa del giovane Marco Salmeri.

Il programma del 34° turno nel Girone I si svolgerà regolarmente domenica, niente rinvio di tre giorni delle gare per i club in lotta per la salvezza e il miglior piazzamento play-out come richiesto dal Due Torri, e niente anticipo al sabato in diretta televisiva su RaiSport per Orlandina-Battipagliese, con le telecamere dell’emittente sportiva che riprenderanno Astrea-Fondi.

Un undici dell'Orlandina Calcio

Un undici dell’Orlandina Calcio

I paladini di mister Angelo Galfano, reduci dal k.o. in casa del Comprensorio Montalto, inseguono con i campani quel successo che vale l’aritmetica salvezza. Con 4o punti la squadra di Capo d’Orlando (ed il Pomigliano) sembravano avere quasi un piede in salvo, ma al contempo devono guardarsi dalla grande ascesa del Rende (arrivato a 39) che sarà impegnato con il Torrecuso. Solo per i numeri in ballo anche lo stesso Comprensorio Montalto che sfiderà l’Hinterreggio su campo neutro.

Quindi per la salvezza diretta, ed evitare il sestultimo posto, si giocheranno sul campo e con l’orecchio a radioline e telefoni per sapere l’evolversi delle sfide delle rivali dirette. La panacea di ogni paura sembra essere quindi la vittoria e per Privitera e compagni il vantaggio è nel fattore campo e in un coltello tra i denti che gli ospiti di mister Luigi Squillante che già sono proiettati verso i play-off e saranno privi per squalifiche di tre elementi.

Non è neppure da escludere che non ci sia play-out per la sestultima e ciò sebbene la Vibonese, 29 punti, terzultima è già certa dei tre punti dovendo da calendario affrontare il Ragusa portandosi a 32, nel caso di contemporaneo successo di Pomigliano, Orlandina e Rende.

Una fase di una seduta di allenamento del Due Torri

Una fase di una seduta di allenamento del Due Torri

L’appendice degli spareggi ha ormai delineato uno scontro diretto fratricida tra Due Torri e Città di Messina, al momento entrambe con 34 punti, e ciò che resta da determinare è la posizione finale che favorirà l’una o l’altra con il vantaggio del fattore campo, e in caso di perdurante parità nel risultato.

Impresa proibitiva sulla carta quella che attende la compagine del capoluogo di scena al “Giraud” di Torre Annunziata con il Savoia, regina del torneo fin qui con 79 punti, di mister Feola che già è proiettata alla fase della poule scudetto nazionale ed alla prossima stagione in Lega Pro.

Ancor più surreale la situazione del Due Torri che ancora piange lo sfortunato Salmeri ed è chiamato a scendere in campo a Pomigliano chiedendo un nuovo sforzo al gruppo di mister Antonio Alacqua sulla forza dei nervi e del cuore. Fuori causa chiaramente anche capitan Guido e il centravanti Alizzi a cui ribadiamo la nostra vicinanza in questo delicato momento delle loro vite, e lo squalificato Charlie Venuti.

Programma e arbitri del 34° Turno, ore 15:00 :

Agropoli–Nuova Gioiese (Luigi Carella di Bari)

Pomigliano–Due Torri (Nicola De Tullio di Bari)

Cavese–Licata (Stefano Fusco di Brindisi)

Hinterreggio–Comp. Montalto U. (Carina Susana Vitulano di Livorno)

Noto–Akragas (Gaetano Massara di Reggio Calabria)

Orlandina–Battipagliese (Davide Curti di Milano)

Savoia–Citta Di Messina (Nicola Scarpini di Arezzo)

Torrecuso–Rende (Francesco Cenami di Rieti)

The following two tabs change content below.

Commenta su Facebook

commenti

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com