Top Spin Messina in finale di Coppa Italia: Marcozzi battuta 3-2 a Napoli

Top Spin Messina Fontalba qualificata alla finale di Coppa Italia

La Top Spin Messina Fontalba raggiunge la finale di Coppa Italia per il quarto anno consecutivo. A Napoli, presso la palestra Partenope, la formazione del presidente Giuseppe Quartuccio ha superato in semifinale 3-2 la Marcozzi Cagliari, staccando il pass per l’incontro che metterà in palio il trofeo. Di Jonathan Groth (due punti) e Marco Rech Daldosso le vittorie decisive dei ragazzi guidati dal tecnico Wang Hong Liang, assistito da Marcello Puglisi e dal team manager Roberto Gullo in questa spedizione in terra campana.

Top Spin Messina

Jonathan Groth, danese neoacquisto della Top Spin Messina

Si è giocato secondo la “formula olimpica” prevista per questa manifestazione. Inizio in salita, in quanto nel doppio d’apertura Marco Rech Daldosso e João Monteiro hanno ceduto per 3-2 contro Antonino Amato e Tommaso Giovannetti. Perso il primo set per 11-6, la coppia della Top Spin ha avuto un buon impatto nel secondo parziale, trovandosi prima sul 2-0 e poi a condurre per 6-5. Di nuovo in parità, durata sino al 7-7, la Marcozzi è scattata e ha prevalso per 11-8, andando sul 2-0. Rech e Monteiro hanno però cambiato marcia nella terza frazione, in cui dal 6-6 sono volati dritti verso il traguardo (11-6). Cominciato con un perentorio 6-0 il quarto set, Rech e Monteiro hanno visto riavvicinarsi pericolosamente (6-4) Amato e Giovannetti, ma hanno mantenuto la calma e aggiudicandosi per 11-5 il set hanno rinviato tutto alla “bella”. Dal 2-0 per il duo della Top Spin si è passati al 5-2 in favore dei sardi. Dopo il time-out Rech e Monteiro sono risaliti fino al 5-5, ma hanno poi dovuto nuovamente rimontare. Sorpassati i rivali sul 10-9, i due della Top Spin non hanno sfruttato il match-point a disposizione, mentre Amato e Giovannetti hanno colto l’occasione e con l’ausilio di una retina si sono imposti per 12-10, consentendo alla compagine allenata da Stefano Curcio di firmare l’1-0.

Combattuto e parecchio spettacolare il confronto vinto per 3-2 da Jonathan Groth contro Jorge Moises Campos Valdes. Ottimo avvio (6-2) del danese che ha conquistato il primo set per 11-8. La reazione del cubano in si è avuta nel secondo parziale, finito 11-7 per l’atleta in forza alla Marcozzi. Sotto (0-3) in avvio di terza frazione, Groth ha poi collezionato due set-point sul 10-8, vedendoseli annullare entrambi. Sull’11-10 per Campos, grazie ad uno strepitoso ace Groth ha spazzato via il set-point dell’avversario e ha poi fatto suo il parziale, dopo altri tre tentativi, per 15-13. Campos è comunque riuscito a prolungare il match al quinto. Nel quarto Groth ha disinnescato i primi due set-point del cubano, ma ha ceduto 13-11. Lo scandinavo non si è scomposto e ha mostrato la sua classe alla “bella”, trionfando per 11-5.

Top Spin Messina Fontalba e Marcozzi Cagliari

Convincente affermazione di Marco Rech Daldosso contro Tommaso Giovannetti per 3-0. Il portacolori della Top Spin è partito forte, mettendo subito in cassaforte il primo set (11-4). Strada in discesa anche nel secondo, in cui Rech ha sempre mantenuto un buon margine di vantaggio e si è imposto per 11-6. Più incerto il terzo, con il bresciano autore di una partenza sprint (4-1), ma alla lunga ripreso (9-9) da Giovannetti. Gli ultimi due punti sono stati però messi a segno da Rech che in modo impeccabile ha archiviato la questione, portando i suoi sul 2-1.
Tra Matteo Mutti (subentrato a João Monteiro, mentre è rimasto a disposizione Yaroslav Zhmudenko) e Jorge Campos ha avuto la meglio il cubano per 3-2. Piuttosto equilibrata la prima frazione, con Mutti che si è staccato dal 7-7 in avanti, chiudendo il set 11-8. Campos ha replicato per effetto dell’11-5 del secondo, dopo che la situazione di parità aveva retto sino al 5-5. Nel terzo si è materializzata la rimonta di Mutti che dal 4-7 si è portato sul 9-7, quindi è stato a sua volta ripreso (9-9), ma ha lo stesso centrato l’obiettivo (11-9). Il pongista della Marcozzi non ha tuttavia mollato e, nonostante il 4-2 ad inizio quarto set, Mutti è stato superato 11-8. Verdetto anche in questo caso emesso dalla “bella”. Il lombardo è andato forte (5-1) in avvio, prima di vedersi riagganciato (6-6) e alla fine è stato Campos a passare 11-9, sebbene i primi due match-point fossero stati annullati da un caparbio Mutti. Squadre sul 2-2 complessivo.

Top Spin Messina Fontalba schierata in campo a Napoli per la semifinale di Coppa Italai

Il sipario è calato con Jonathan Groth che ha sconfitto 3-0 l’ex Antonino Amato, decretando la qualificazione alla finale della Top Spin Messina Fontalba. Sul 6-5 il danese ha allungato, ottenendo il primo set per 11-7. La qualità superiore di Groth si è vista tutta anche nei successivi due parziali, vinti in maniera agevole e terminati rispettivamente 11-6 e 11-4. Nell’ultimo atto per la coccarda tricolore la Top Spin Messina Fontalba affronterà ancora una volta l’Apuania Carrara che ha battuto 3-0 il Tennistavolo Castel Goffredo nell’altra semifinale. Appuntamento domani (domenica 9 gennaio) a Napoli, alle ore 13, con la finale per il 1^ e 2^ posto di Coppa Italia maschile, sempre in diretta sul canale Youtube della FITeT.

Top Spin Messina Fontalba-Marcozzi Cagliari 3-2
Marco Rech Daldosso/João Monteiro-Antonino Amato/Tommaso Giovannetti 2-3 (6-11, 8-11, 11-6, 11-5, 10-12)
Jonathan Groth-Jorge Campos 3-2 (11-8, 7-11, 15-13, 11-13, 11-5)
Marco Rech Daldosso-Tommaso Giovanetti 3-0 (11-4, 11-6, 11-9)
Matteo Mutti-Jorge Campos 2-3 (11-8, 5-11, 11-9, 8-11, 9-11)
Jonathan Groth-Antonino Amato 3-0 (11-7, 11-6, 11-4)

Autori

+ posts

MessinaSportiva.it è stato fondato nel 2005 da Francesco Straface. Nato da una costola di un portale creato nel 2002 per seguire la Pallacanestro Messina, matricola in serie A1 maschile, ha sempre seguito con attenzione il calcio cittadino, dando però spazio a tantissime realtà, anche le meno conosciute. Rappresenta ormai un punto di riferimento per gli sportivi di città e provincia

The following two tabs change content below.

Redazione MessinaSportiva

MessinaSportiva.it è stato fondato nel 2005 da Francesco Straface. Nato da una costola di un portale creato nel 2002 per seguire la Pallacanestro Messina, matricola in serie A1 maschile, ha sempre seguito con attenzione il calcio cittadino, dando però spazio a tantissime realtà, anche le meno conosciute. Rappresenta ormai un punto di riferimento per gli sportivi di città e provincia
WP Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com