Top Spin battuta in Supercoppa. All’Apuania Carrara il primo trofeo stagionale

Top Spin Messina FontalbaLa Top Spin Messina Fontalba durante le premiazioni

Non è riuscita alla Top Spin Messina Fontalba l’impresa di conquistare la sua terza Supercoppa Italiana di tennistavolo maschile consecutiva. Al Palasport di Avenza l’Apuania Carrara si è aggiudicata il primo trofeo stagionale, imponendosi per 5-1. Un punteggio fin troppo severo per i ragazzi allenati da Wang Hong Liang che hanno combattuto con orgoglio al cospetto dei quotati avversari dando vita ad incontri assai tirati e spettacolari.

Top Spin Messina

Marco Rech Daldosso, pongista della Top Spin Messina

Le due squadre, tornate a sfidarsi dopo le finali per lo scudetto e la Coppa Italia della scorsa stagione, si sono affrontate secondo la formula Swathling, giocando su due tavoli in contemporanea, al meglio delle cinque partite sulle nove potenziali previste dal regolamento della competizione. Nel primo singolare 3-0 per Aleksander Shibaev nei confronti di Yaroslav Zhmudenko. L’ucraino, neo acquisto della Top Spin, si era portato sul 7-5 nel set d’apertura, prima di cedere 11-9. Parità sino al 9-9 nella seconda frazione, poi il russo ha prevalso con due punti di fila. Zhmudenko ha condotto per 7-5 nel terzo set, vedendosi però scavalcato sul 9-8. Nuova parità (9-9) a precedere il terzo 11-9 in favore di Shibaev.

Andrej Gacina (n. 46 al mondo) ha invece battuto per 3-1 João Monteiro, cui non è bastato vincere il primo parziale con un netto 11-3, dilagando dal 3-3 in avanti. Il portoghese ha avuto successivamente la grande occasione per andare sul 2-0, ma non ha trasformato il set-point (10-9) a sua disposizione e il croato si è imposto per 12-10. Gacina ha conquistato anche il terzo ed il quarto, rispettivamente per 11-2 e 11-7, portando l’Apuania Carrara sul 2-0. Il croato si è ripetuto superando 3-0 Zhmudenko e consentendo ai padroni di casa l’ulteriore allungo. Nel primo parziale l’ucraino ha annullato tre set-point, cedendo 11-8. Molto incerta la seconda frazione, con l’atleta della Top Spin inizialmente avanti 5-2 e poi 8-7. A spuntarla, però, è stato ancora Gacina, alla seconda chance utile, per 12-10. Discorso chiuso con l’11-5 del terzo set.

Top Spin Messina

L’ucraino Yaroslav Zhmudenko volto nuovo in casa Top Spin

Ad accorciare le distanze ci ha pensato l’ottimo Marco Rech Daldosso piegando 3-1 Mihai Bobocica nel confronto tra i primi due della classifica nazionale individuale. Il bresciano ha prevalso 11-8 nella prima frazione, piazzando un break importante (7-0) e capovolgendo la situazione dal 3-1 per Bobocica all’8-3 in proprio favore. Dopo il 12-10 per il giocatore dei toscani, Rech ha ripreso in mano le redini dell’incontro scattando (6-1) nel terzo set, concluso 11-7. Rimontando dal 5-2 per Bobocica e disinnescando anche un set-point al rivale sul 10-9, il bresciano ha tagliato il traguardo (13-11) alla seconda palla match.

Sul 3-1 a livello complessivo per l’Apuania Carrara, Monteiro ha sfidato Bobocica e Rech si è trovato di fronte Shibaev. Il portoghese è stato sconfitto 3-1, dovendo fare i conti con una buona dose di sfortuna nei momenti chiave. Sotto 4-0, Monteiro ha messo a segno sette punti di fila, indirizzando in modo deciso il primo set (11-6). Bobocica ha però risposto con l’11-5 del parziale seguente. Tiratissimi gli altri due, terminati entrambi ai vantaggi. Nel terzo Monteiro ha visto volare via due set-point (10-9, 11-10) e alla fine Bobocica ha sfruttato il primo (13-11) collezionato. Copione simile anche nel quarto, con Monteiro che era partito molto bene (6-2) e si era guadagnato due set-point sul 10-8, uscendo ko 12-10.

Top Spin Messina

Joao Monteiro in posa con la maglia della Top Spin Messina

A Rech, autore di un’altra bella prova personale, non è riuscito di un soffio il bis contro Shibaev. Partenza sprint (6-2) del portacolori della Top Spin, poi situazione di equilibrio fino al 9-9, quando Rech è scattato centrando il bersaglio per 12-10 al secondo tentativo. Messo in tasca pure il secondo set per 11-7, il pongista della Top Spin ha dovuto incassare la reazione di Shibaev, vittorioso per 11-8 e 11-5. Alla “bella” Rech si è trovato avanti 4-2 e 6-4, ma il russo ha recuperato (7-6), completando l’opera: 11-8 e 3-2 per il definitivo sigillo.

A sollevare la Supercoppa Italiana 2021 è stata l’Apuania Carrara davanti ai propri tifosi. Il punteggio (5-1) finale non rende comunque merito all’impegno profuso in campo dalla Top Spin Messina Fontalba, evidenziato dall’andamento degli incontri. La squadra del presidente Giuseppe Quartuccio deve adesso concentrarsi in vista del debutto in Serie A1 2021/2022. Nella gara valida per la prima giornata, fissata per domenica 10 ottobre, alle ore 10.15, ancora un appuntamento in trasferta in Toscana per affrontare Il Circolo Prato 2010.

Top Spin Messina

Rech e il tecnico Wang Hong Liang (foto Vincenzo Nicita Mauro)

Apuania Carrara-Top Spin Messina Fontalba 5-1
Aleksander Shibaev-Yaroslav Zhmudenko 3-0 (11-9, 11-9, 11-9)
Andrej Gacina-João Monteiro 3-1 (3-11, 12-10, 11-2, 11-7)
Mihai Bobocica-Marco Rech Daldosso 1-3 (8-11, 12-10, 7-11, 11-13)
Andrej Gacina-Yaroslav Zhmudenko 3-0 (11-8, 12-10, 11-5)
Aleksander Shibaev-Marco Rech Daldosso 3-2 (10-12, 7-11, 11-8, 11-5, 11-8)
Mihai Bobocica-João Monteiro 3-1 (6-11, 11-5, 13-11, 12-10)

The following two tabs change content below.