Taormina ko con la Castelbuonese. Un 1-3 denso di polemiche

I saluti tra i calciatori di Taormina e Milazzo

Sconfitta casalinga e pesanti strascichi polemici legati all’arbitraggio per il Taormina. Gli jonici, ko per 1-3 tra le mura amiche contro la Castelbuonese, hanno addirittura minacciato il ritiro dal campionato in segno di protesta. Numerosi gli episodi discussi della sfida del “Bacigalupo”. Al 34′ Lipari sblocca il risultato per gli ospiti, depositando in rete sugli sviluppi di una mischia in area. Nella ripresa il direttore di gara, Matarazzo di Siracusa, finito sotto accusa, prima nega un penalty ai padroni di casa (contrasto su Muscolino), poi ne assegna uno alla Castelbuonese, con tanto di espulsione di Ignazzitto, facendo infuriare i biancazzurri. Dal dischetto Arena spreca però la chance per il raddoppio, vedendosi parare il tiro da Scalia. Lo 0-2 arriva comunque al 69′ con Montesanto che va a segno con un bel diagonale. Appena due minuti dopo Parachì accorcia le distanze per la squadra di De Cento con una pregevole conclusione. A gelare ulteriormente il Taormina c’è però l’ulteriore espulsione di Muscolino. Finale in nove contro undici e rete dell’1-3 firmata al 2′ di recupero da Arena. La classifica adesso sorride alla Castelbuonese che si trova ad una sola lunghezza dalla vetta occupata in condominio, con 13 punti, da Igea Virtus e Scordia. Tutt’altra atmosfera in casa Taormina per una sconfitta che brucia.

De Cento, allenatore del Taormina

De Cento, allenatore del Taormina

Taormina-Castelbuonese 1-3
Taormina: Scalia, Mammone (64’ Merlino), Tropea (77’ Fichera), Porchia, Filistad, Ignazzitto, Fenech, Corsaro, Mastronardi, Parachì, Viola (63’ Muscolino). All.: De Cento
Castelbuonese: Ilardi, Russello, Giglio, Megna, Inguglia, Maggio, Montensanto (77’ Schillaci), Lipari, Totaro, Speciale, Antista (59’ Arena). All.: Vitale
Arbitro: Matarazzo di Siracusa
Marcatori: 34’ Lipari, 69’ Montesanto, 71’ Parachì, 92’ Arena
Espulsi: 61′ Ignazzitto, 73′ Muscolino

Commenta su Facebook

commenti