Stracuzzi: “Le scommesse? Pronti a ritirare la squadra in caso di nuove illazioni”

Stracuzzi, Gugliotta ed OliveriStracuzzi, Gugliotta ed Oliveri, i tre principali soci dell'ACR Messina

Per la prima volta in stagione in sala stampa si è presentato il presidente del Messina Natale Stracuzzi. Ai microfoni dei cronisti un lungo sfogo, originato dalle polemiche della vigilia e da alcuni presunti torti arbitrali: “Mi hanno fatto arrabbiare perché ci hanno negato due rigori netti, lo evidenzieranno anche i replay televisivi. Veniamo penalizzati già da varie partite. Qualche errore ci può stare ma se gli episodi diventano così numerosi non lo accetto più. Chiederò nelle sedi opportune maggiore equità”.

Tavares

Tavares celebra la rete del definitivo 2-2

Ma a tenere banco è soprattutto la questione scommesse, anche perché erano state riscontrate giocate anomale su tre combinazioni (X finale, X gol-gol e “2 primo tempo, X secondo tempo”) che si sono poi verificate sul campo… Il massimo dirigente è una furia: “Se si continua per questa strada siamo anche pronti a ritirare la squadra. Non si può vivere sotto queste continue pressioni mediatiche. Si tratta di cose che non hanno fondamento e sono fuori dalla realtà di questa società. Per me l’ACR può anche essere estromesso dalle scommesse relative al nostro girone”.

Come era già accaduto contro il Benevento, a fine gara gli incaricati della Procura Federale hanno ascoltato i tesserati dei due club: “Credo nell’integrità dei ragazzi anche se posso garantire soltanto per me. Indaghino pure e vedano se vi sono scorrettezze o meno. Ogni settimana Federbet punta il dito contro il Messina e questo non è più possibile. Ci sono state puntate anomale sul segno “X” ma si trattava di un risultato plausibile tra due squadre che si sono sempre equivalse ed anche in classifica sono separate appena da un punto”.

Scardina

Esposito atterra Scardina in area: è rigore

Questo il giudizio sulla sfida: “Loro offrono un bel gioco e hanno alcune ottime individualità. Noi paradossalmente siamo più squadra, ma non giochiamo sereni proprio per via di tutte queste situazioni. In campo ho visto il grande impegno dei ragazzi, che hanno dato l’anima fino all’ultimo. Meritavamo di vincere”. I neo-acquisti Barisic, in rete, e Scardina sono stati subito decisivi: “Sono calciatori di valore, senza nulla togliere a chi già avevamo. Faranno la differenza: sono convinto infatti che riusciremo ad ottenere risultati ancora più importanti”.

Definitivamente chiuso il caso Berardi, che fu attaccato sui social proprio dal presidente: “A volte si dicono delle cose perché si è arrabbiati e non arrivano i risultati. Lui ha dimostrato di essere tecnicamente preparato, è un professionista che non va caricato di eccessive responsabilità ma sostenuto. Anche perché quello del portiere è un ruolo delicato, che peraltro conosco per il mio passato da calciatore”.

Gustavo e Tavares

Gustavo e Tavares hanno messo in difficoltà la difesa della Paganese

In tribuna al fianco di Stracuzzi c’era anche l’ex direttore generale dell’Acireale Pasquale Leonardo, che potrebbe presto entrare a far parte dell’organigramma giallorosso: “Ho pensato che abbiamo bisogno di qualcuno che possa integrarsi in società, dando un supporto in termini d’esperienza. Stiamo valutando se potergli trovare un ruolo ma ancora è prematuro dire quale”.

Il 2-2 con la Paganese è coinciso anche con la “prima” ufficiale al “Franco Scoglio”: “Parleremo con il Comune per capire quali sono le loro intenzioni. Siamo disponibili ad onorarne la memoria nel migliore dei modi con qualche iniziativa ad hoc”.

Commenta su Facebook

commenti