Sporting S. Agata e Castanea ad un successo di distanza dal sogno. Nel week end gara 2

Sporting S. Agata

Potrebbe essere un week end di gioia per le due realtà peloritane del campionato di Promozione, lo Sporting S. Agata ed il Basket Castanea. Lo Sporting S.Agata Basket di coach Massimiliano Fiasconaro, che domenica 7 maggio ha espugnato la palestra “Pitrè” di Castellammare del Golfo portando la serie contro lo Spash Castellammare in vantaggio sull’1-0, si trova così a un passo dal salto di categoria nel campionato di Serie D.

La squadra santagatese del presidente Mangano, infatti, ha la possibilità reale di vincere davanti al pubblico amico e conquistare la promozione già in questo fine settimana. Gara-2 è in programma domenica alle ore 19, match che potrebbe dunque schiudere la gioia più grande a tutta la comunità bianconera che vuole prontamente ritornare nelle categorie d’appartenenza che già in passato hanno visto la comunità di S. Agata assoluta protagonista. Un match-point quindi per una domenica che potrebbe rappresentare la rinascita della pallacanestro a Sant’Agata Militello.

Castanea Basket

Identico copione potrebbe avvenire anche a Messina dove al PalaRitiro il Basket Castanea sfiderà in gara 2 la Salusport Priolo dopo aver vinto di misura sul campo aretuseo. Una gara 1 molto combattuta in quel di Priolo contro il team di coach Coppa col Castanea che ha sempre mantenuto la testa avanti nel punteggio, dimostrando nervi saldi e compattezza di squadra.

L’attesa è febbrile in casa gialloviola, la società del presidente Frisenda sta curando i dettagli dell’evento, ha chiamato a raccolta tutti i propri mini atleti del settore Minibasket al fine di partecipare alla finale di sabato (palla a due alle ore 19). Prevista una coreografia per colorare le tribune della palestra sita sul viale Giostra, un successo renderebbe magica l’intera stagione del Castanea che non si nasconde, conscio delle proprie qualità ma è anche consapevole della forza dell’avversario di turno.

The following two tabs change content below.
Redazione Messina Sportiva

Redazione Messina Sportiva

Commenta su Facebook

commenti