Spina campione italiano classe Ok. De Matteo in testa fino all’ultima curva

Sebastiano De MatteoSebastiano De Matteo ha perso il primato all'ultima curva

A distanza di un anno dal titolo di classe Ok Junior, il quattordicenne catanese Alfio Spina ha conquistato nuovamente un prestigioso riconoscimento diventando questa volta campione di classe Ok. C’è riuscito dopo un fine settimana perfetto in cui si era messo in luce nelle qualifiche, per poi brillare nella prefinale controllando la gara nella finale, dove il suo successo non è mai stato messo in discussione. In una stagione per lui non fortunata, per via di una serie di ritiri nelle gare internazionali, questo limpido successo giunge come una svolta importante.

Alfio Spina

Il quattordicenne catanese Alfio Spina in gara

Nelle altre categorie valide per il Campionato Italiano molti  siciliani hanno brillato. Exploit del palermitano di Polizzi Generosa David Gandolfo in classe Kzn Junior, vincente in Gara 1 e sul podio di Gara 2. Nella prima il dominio di David è stato davvero impressionante, sin da quando ha preso il comando della corsa fino al traguardo. Nella seconda invece, partito dall’ottava casella dello schieramento per l’inversione, come da regolamento, David è risalito in seconda posizione pronto ad attaccare la vetta. Un contatto di gara ha però causato lo stop momentaneo delle ostilità con bandiera rossa e l’unico giro disponibile alla ripresa non è bastato per il suo tentativo di sorpasso.

Nella stessa classe Junior in luce anche il trapanese Massimiliano Mazzara e l’agrigentino Domenico Tiranno: il primo giunto ai piedi del podio di Gara 1, il secondo anche lui penalizzato dalla bandiera rossa in Gara 2, quando poteva ambire ai primi posti. Sfortunato l’esordio del nisseno Andrea Di Caro, che non è riuscito ad esprimere le sue potenzialità al debutto stagionale tricolore.

David Gandolfo

Un successo e un altro podio per David Gandolfo

Rammarico, invece per il secondo posto in classe Over del messinese Sebastiano De Matteo in testa fino all’ultima curva in Gara 2, quando ha subito un contatto di gara che lo ha ritardato, impedendogli di conseguire il meritato trionfo. Meno performante in Gara 1, per una scelta estrema dell’assale, il pilota del team Di Leo Racing, ha comunque cercato di raccogliere punti per il campionato. Non hanno inciso, gli altri Over, Marcello Maragliano e Alfio Messina, in lotta nelle posizioni di rincalzo.

In gara nella Under l’agrigentino Francesco Carubia e il catanese Enrico Lo Certo, ognuno all’arrivo positivamente di una delle due finali. Continua l’apprendistato dei quattro “leocini” della classe 60 Mini Gr.3 Internazionale: Ludovico Busso, Bruno Blanco, Cristian Blandino e  Salvatore Sardo, tutti meritevoli di menzione. Alla Conca di Lecce, il 3 e 4 luglio, il prossimo appuntamento col Karting Tricolore.

Alfio Spina

Il podio della classe Ok, in cui ha avuto la meglio Alfio Spina (Sportinphoto)

“Spina è campione italiano Karting, il vivaio dei talenti siciliani è sempre molto fertile e questa vittoria lo conferma”. A sottolinearlo il delegato/fiduciario Aci Sport Sicilia Daniele Settimo, che commenta un altro fine settimana “denso di soddisfazioni, grazie ai nostri straordinari piloti. Per il campione Italiano e gli altri vincitori che le congratulazioni dell’intero staff della Delegazione e di tutti gli sportivi siciliani rappresentino energia nuova verso ulteriori e sempre più prestigiosi traguardi”. 

RESTA SEMPRE AGGIORNATO

MessinaSportiva