Sinagra, Fausto Nibali lascia e torna alla Sfarandina. Tesserato l’attaccante Tuccio

Fausto Nibali (scatto di Claudio Gullotti)

Primo colpo di mercato per il Sinagra Calcio (Promozione) che “comunica di essersi assicurata le prestazioni sportive per la stagione 2014-2015 dell’attaccante Alex Tuccio, ex A.S. Capo d’Orlando e Futura Brolo”.

Tuccio, classe 1991, la scorso campionato ha indossato, in Prima Categoria, la maglia della Tre Esse Brolo (società da cui il Sinagra l’ha prelevato) e nella seconda parte della stagione quella del Raccuja, contribuendo in maniera decisiva alla vittoria del Campionato di Terza Categoria della squadra del suo comune di origine”. E’ cresciuto nelle giovanili dell’ A.S. Capo d’Orlando, società con la quale ha esordito nel Campionato di Eccellenza, segnando anche una “storica” rete nel derby contro l’ Orlandina. In seguito il ventireenne attaccante ha trascorso importanti stagioni della sua carriera nella Futura Brolo, incontrando parecchie volte il Sinagra da avversario.

Alex Tuccio

Alex Tuccio

Frattanto proseguono anche le operazioni in uscita in seno all’organico sinagrese. Ma a lasciare, stavolta, non è un elemento qualsiasi, ma uno “grande” che ha fatto la storia del calcio dilettantistico messinese: l’eterno Fausto Nibali (nella foto in alto, di Claudio Gullotti)  per tutti “lo zio” e il “Totti dei Nebrodi, “calciatore dal carisma e dalle doti tecniche straordinari – aggiunge il comunicato stampa – autore di sei reti nello scorso torneo di Promozione all’età di 43 anni. Fausto a Sinagra sarà sempre il benvenuto per l’ottimo ricordo lasciato a tutto l’ambiente sia come calciatore e, soprattutto, come uomo. Dirigenti, staff tecnico, calciatori gli rivolgono il più sincero GRAZIE. Siamo orgogliosi che tra le maglie della sua prestigiosa carriera, Fausto abbia indossato quella giallorossa del Sinagra Calcio“.

Ma Nibali, per la gioia di chi ama il calcio, non smetterà di giocare: lui stesso rende noto che, nella prossima stagione, tornerà a militare nelle file della Sfarandina, il club del paese natìo di Castell’Umberto in cui ha trascorso gran parte della propria carriera, scrivendo pagine importanti del dilettantismo messinese.

The following two tabs change content below.

Commenta su Facebook

commenti