Simonetti (VIDEO): "La concorrenza non mi spaventa, cercherò di farmi trovare sempre pronto"

Una conclusione di Gherardi fa la barba al palo nel corso della sfida con l’Arzanese.
Tra le chiavi di volta della vittoria sull’Arzanese c’è stato l’inserimento in mezzo al campo di Francesco Simonetti in avvio di ripresa. L’ex Milazzo, subentrato a Gherardi, ha consentito al Messina di trovare maggiori equilibri e di sopperire così all’inferiorità numerica derivata dall’espulsione di Cucinotta. Il gol di Corona e le parate di Lagomarsini hanno fatto il resto.  
Per il centrocampista partenopeo non sono mancati gli elogi da parte del mister e dei compagni. “Ci tenevamo tanto, avevamo preparato la partita in settimana nel migliore dei modi e siamo finalmente riusciti a conquistare tre punti meritatissimi” commenta Simonetti. “Nel primo tempo abbiamo avuto qualche difficoltà, restando anche in dieci, ma negli spogliatoi ci siamo guardati in faccia. Al ritorno in campo ci siamo sbloccati, togliendoci di dosso quella paura di vincere. La mia prova ? Personalmente è stata una bella soddisfazione, ma ho fatto soltanto il mio dovere. In quel frangente il mister ha letto bene la situazione, lasciando in campo le due punte. Con il mio inserimento abbiamo quindi trovato i giusti equilibri, riuscendo a centrare una vittoria importante che ci da morale per il proseguo del campionato”.

Francesco Simonetti in azione al San Filippo.
Oltre 40 le presenze di Simonetti nel biennio a Milazzo, ora con Bucolo e Maiorano la concorrenza per una maglia da titolare è più che mai agguerrita. “In una grande squadra la competizione è normale, anzi è un ulteriore stimolo per migliorare, lavorando sodo durante gli allenamenti. Siamo in tanti e dobbiamo dare il massimo nel corso della settimana per poi puntare a giocare la domenica. Tocca al mister scegliere chi utilizzare di volta in volta, io cercherò di farmi trovare sempre pronto”.
Adesso la trasferta di sabato sul campo del Castel Rigone, che ha subìto otto gol nelle due gare disputate lontano dal “San Bartolomeo”. Simonetti, però, non si fida degli umbri: “In questo campionato non esistono squadre materasso. Anche l’Arzanese, sulla carta inferiore a noi, ha dimostrato sul campo il suo valore. Il Castel Rigone giocherà in casa e cercherà di riscattare l’ultimo ko. Conosciamo, dunque, le insidie di questa gara, ma siamo il Messina e dobbiamo conquistare la vittoria”.
Casertana e Ischia in difficoltà, mentre la Vigor Lamezia guida la classifica a punteggio pieno. Questa l’analisi di Simonetti sul campionato di Seconda Divisione: “Tutte le squadre si sono attrezzate essendoci in palio otto pass per accedere direttamente alla Lega Pro unica. L’Ischia è una formazione fortissima, lo ha dimostrato anche al San Filippo, ha soltanto bisogno di sbloccarsi con una vittoria come avvenuto a noi. La Casertana ha operato un mercato importante, ma ha cambiato tanto e ha bisogno di tempo, poi sarà uno scoglio difficile da superare per tutti. La Vigor Lamezia, dopo aver sfiorato la promozione due anni fa ed essersi salvata soltanto in extremis nello scorso torneo, ha rivoluzionato la rosa. La ritengo una buona squadra, che darà del filo da torcere a tutte”.

Questa l’intervista video al direttore sportivo del Messina Fabrizio Ferrigno:

Questa l’intervista video al centrocampista del Messina Francesco Simonetti:

Commenta su Facebook

commenti