Siac, rimonta da urlo. Saponara battuto 5-4 in una gara thrilling

L'esultanza della Siac

Doveva essere una grande partita e lo è stata. A fine primo tempo la Siac si trova sotto di tre reti contro il Saponara, avanti sul risultato di 1-4, ma nella ripresa riesce capovolgere la situazione, siglando proprio all’ultimo minuto il gol della vittoria, per il 5-4 finale. Matura così la quattordicesima affermazione consecutiva per la squadra di mister Cento.

La Siac capolista

La Siac capolista

La Siac si presenta in maglia amaranto con De Leo tra i pali, Zoccali, Barbera, Grasso e Nino Boccaccio come giocatori di movimento. Gli ospiti in maglia bianco-blu. Peggior inizio non poteva esserci per i padroni di casa. Il Saponara è aggressivo e parte forte, trovando subito il triplice vantaggio. La Siac tenta una timida reazione segnando l’1-3 con Marchese, ma il primo tempo finisce con il gol su tiro libero ospite ed il risultato di 1-4. Nel secondo tempo la Siac ci prova, ma i legni e le grandi parate sembrano impedire a Barbera e compagni di accorciare il risultato. Da una triangolazione Marchese va al tiro e l’avversario stoppa in area il tiro con un braccio: calcio di rigore, trasformato da Grasso per il 2-4.

Mister Cento

Mister Cento

Pochi minuti dopo, sugli sviluppi di una punizione, tap-in vincente di Grasso che riduce a una sola lunghezza lo svantaggio, a soli 5 minuti dalla fine. Le azioni della Siac si ripetono, ma nessuna và a buon fine, sino all’azione solitaria di Cento che segna il gol del pareggio. Situazione raddrizzata, quando l’arbitro concede 4 minuti di recupero per le continue interruzioni e le tre espulsioni tra gli ospiti. I padroni di casa spingono. Una clamorosa occasione fallita da Barbera e il palo di Marchese fanno presagire ad una gara destinata alla parità, ma allo scadere Barbera si fa perdonare, saltando due avversari e scaraventando in rete il pallone, facendo esplodere la gioia dei circa 150 presenti: 5-4. Il prossimo appuntamento è previsto per domenica, quando la Siac andrà a Santa Lucia del Mela ad affrontare la Pro Mende.

Commenta su Facebook

commenti