Siac, grandi novità per la prossima stagione. Ravidà: “Serie B in tre anni”

I festeggiamenti della Siac per la promozione

Dopo una stagione memorabile, conclusasi con la promozione nel massimo campionato regionale di serie C1 della prima squadra e la contestuale qualificazione alla Final Four di Coppa Italia, oltre ad un ottimo piazzamento dell’under 19 Nazionale e la formazione Allievi vice campione provinciale, la SIAC ha già programmato il prossimo anno sportivo con innumerevoli novità, iniziando dalla riorganizzazione della struttura societaria.

La formazione della Siac nella finale playoff

Da registrare il ritorno di Salvo La Mendola come dg. New entry, dalla vecchia Sporting Peloro, Giovanni Pinizzotto in qualità di ds. Inoltre l’avv. Franco Colavita  e Giuseppe D’Urso dalla Peloritana svolgeranno le mansioni di consiglieri. Riconferma per il presidente Marco Ravidà, per il vicepresidente Daniela La Mendola e per i consiglieri Fabio La Torre, Tommaso D’Emilio, Franco Bertuccio, Antonio Nicolosi. Grandi le novità anche nel settore tecnico con l’arrivo di Massimiliano Fede come mister della prima squadra, Salvatore D’Urso alla guida dell’Under 19, Giovanni Morabito per l’U.17, Massimiliano Grasso mister U.15 e scuola calcio.

Siac e Sant’Antonino in campo

Il commento del presidente Marco Ravidà: “Comincia una nuova avventura in un campionato che la nostra società non ha mai disputato. Sarà impegnativo per la squadra ma anche da stimolo per la società per fare sempre meglio. Si ringraziano tutti gli sponsor con in testa il marchio F3, per il sostegno concessoci e per la fiducia che continuano ad accordarci. Quello che mi preoccupa maggiormente sono le condizioni del Palarescifina, ormai da anni all’abbandono e tenuta in vita solo dagli sforzi delle società che lo frequentano, e che da anni è la nostra roccaforte nel territorio, dove oltre all’attività sportiva svolgiamo anche quella sociale, coinvolgendo in questo sport decine e decine di ragazzi. Speriamo fortemente nella nuova amministrazione in particolare nell’assessore Scattareggia, affinché possa risolvere radicalmente tutte le problematiche dell’ impianto, fondamentale per il raggiungimento dell’obbiettivo stagionale, e cioè  una tranquilla salvezza, e che sia da stimolo per quello societario, e cioè la serie B in tre anni”.

Commenta su Facebook

commenti