Serie D, prima gioia per il Due Torri che affonda l’Hinterreggio

Esulta il Due Torri che conquista la prima vittoria e i suoi primi storici punti in Serie D piegando al “Vasi” l’ex capolista Hinterreggio nel quarto turno del Girone I.
Due Torri e Hinterreggio in campo
Un successo meritato quello della compagine pirainese, “matricola” della categoria, che nella sfida testa-coda contro la compagine reggina s’impone per 2-1 al termine di una sfida ricca di spunti e di emozioni.
Fase di gioco di DueTorri-.Hinterreggio
L’ardore agonistico e la generosità messa in campo dell’undici di mister Antonio Alacqua prevalgono sul crescente nervosismo della compagine calabrese che chiude in nove uomini per il rosso per doppia ammonizione a Benincasa ad un quarto d’ora dal termine, e del rosso diretto per qualche parola di troppo all’arbitro di Aliperta nel recupero.
Cronaca già ricca sin dai primi minuti, quando Ancione taglia in diagonale la trequarti e dal limite lascia partire una conclusione potente che s’infrange sul palo alla sinistra del numero uno ospite Parisi. Gli ospiti replicano con le accelerazioni sulla trequarti del “peperino” Gigliotti.
Al 33′ il Due Torri sblocca il risultato quando Zappalà da metà campo scodella verso l’area un pallone su cui Michele Alizzi svetta di testa anticipando difensori e sorprendo il portiere colpevolmente fuori dai pali.
Nel giro di pochi minuti i pirainesi hanno due buone occasioni per giungere al raddoppio, prima sugli sviluppi di un corner con un tiro dal limite di Crescinbene su una corta respinta del portiere ospite. E soprattutto quando Gaglio sventaglia per Ancione che dal fondo dell’area mette una palla che bisogna solo sospingere in rete, ma Alizzi non riesce nella correzione.
Nei minuti finali della frazione l’Hinterreggio si rende ripetutamente pericoloso, Gigliotti è una spina nel fianco e su una sua conclusione, a portiere battuto, è decisivo l’intervento di Librizzi ad un passo dalla linea di porta. Sugli sviluppi del corner successivo arriva la precisa conclusione all’angolo basso alla destra di Di Dio da parte di Puntoriere allo scoccare del 45′.
La compagine calabrese di mister Francesco Ferraro prima di rientrare negli spogliatoi ha una ghiotta occasione per ribaltare il risultato, ma incredibilmente il bomber Cortese a due passi dalla porta fa cilecca.
La ripresa è contraddistinta da un crescente nervosismo, anche per la mediocrità di un arbitraggio incerto. Animi esacerbati in casa reggina anche per un gomito alto di un difensore pirainese che provoca una ferita a Cortese.
Punizione dal limite per il Due Torri
Alacqua rimescola le carte con l’ingresso in mediana del nuovo acquisto Alessio Scolaro che rileva Calafiore, offrendo un buon contributo di dinamismo ed energia. Al 73′ arriva il raddoppio del Due Torri quando il camerunense Tchetchoua affonda sull’out destro pennellando un cross in area, Riccardo Ancione prende il tempo al marcatore e con un preciso colpo di testa non lascia scampo al portiere.
Costretta nuovamente ad inseguire la compagine calabrese ha nuove occasioni per il pareggio, dapprima con Gigliotti, poi con Cortese che ruba palla al limite e scarica verso la porta esaltando i riflessi di un Dio che riscatta le incertezze sulle palle alte.
Nel mentre gli ospiti restano in dieci, Alacqua richiama in panchina i protagonisti del secondo gol, e prova a chiudere gli spazi, ma non riuscendo appieno a mantenere il possesso del pallone. C’è ancora un grosso brivido che corre sulla schiena dei tifosi pirainesi, allo scadere del 90′ quando un traversone dal fondo dei reggini innesca Cortese che da distanza ravvicinata si vede negare il gol del pareggio dal palo.
Sei minuti di recupero, tanta sofferenza, il rosso ad Aliperta condiscono la gioia per il triplice fischio che sanciscono il primo successo della compagine nebroidea che si scrolla di dosso le paure di un difficile avvio.
L’esultanza finale dei giocatori del Due Torri
Sono felice, finalmente e sottolineo finalmente ci siamo sbloccati in classifica– confida un soddisfatto Antonio Alacqua – dopo le precedenti gare in cui pur sconfitti non avevamo demeritato. Abbiamo superato un avversario solido, abbiamo mostrato sul campo che il lavoro svolto in settimana come sulle palle inattive paga e per di più cambiando tatticamente anche nel corso della gara.  Abbiamo fortemente voluto questo successo, l’abbiamo meritato e ce la godiamo”.
Era una partita non semplice – ammette il tecnico dell’Hinterreggio Francesco Ferraro – durante la quale per buona parte abbiamo mantenuto il pallino del gioco, andando in tilt dopo la prima rete salvo poi pareggiare e sfiorare il vantaggio. Nel secondo tempo avevamo l’impressione di poter passare avanti, ma il Due Torri è stato più bravo”.
Tabellino:
DUE TORRI-HINTERREGGIO 2-1
Marcatori: 33’ Alizzi (DT),  45’ Puntoriere (H), 73’ Ancione (DT).
Due Torri (4-3-3): Di Dio 5,5; Tchetchoua 6 (83’ Butera s.v.), Zappalà 7, Librizzi 6,5, Fantino 6; Guido 6,5, Crescibene 6,5, Calafiore 5,5 (56’ Scolaro 6,5); Gaglio 6, Alizzi 7, Ancione 7,5 (83’ Saggio s.v.). A disp.: D’Agati, Tricamo, Grippi, Duro, Cariolo, Salmeri. Allenatore: Antonio Alacqua.
Hinterreggio (4-3-1-2): Parisi 5; Filidoro 5, Scoppetta 5, Ginobili 6, Paviglianiti 6; Benincasa 4, Gioia 6, Aliperta 5; Gigliotti 6,5 (’85 Trentinella s.v.); Cortese 5,5, Puntoriere 6. A disp.: De Luca, Crispino, Cucinotti, Olivieri, Scilipoti, Borghetto, Marino, Pellegrino. Allenatore: Francesco Ferraro 5.
Arbitro: Nicola Scarpini di Arezzo. Assistenti: Fabio Bontempo di Caltanissetta e Sergio Balzarini di Enna.
Note – Spettatori 500 circa; Espulsi: Benincasa (H) per doppia ammonizione al 77′, Aliperta (H) al 94′. Ammoniti: Librizzi (DT), Gaglio (DT), Gioia (H) e Filidoro (H).

Commenta su Facebook

commenti

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com