Serie D – Orlandina e Due Torri in campo per la prima di ritorno

Una formazione del Due Torri

Riparte domenica, dopo la sosta e le festività natalizie, il torneo di Serie D con la prima giornata di ritorno che vedrà l’Orlandina impegnata sul campo del Licata, e il Due Torri ospitare l’Agropoli.

Al giro di boa dopo le prime diciassette gare stagionali, le due compagini nebroidee, “matricole” del torneo vantano un bilancio certo positivo nel suo complesso, seppur tra luci ed ombre.

Il presidente Romagnoli, il d.s. Cirillo, l'allenatore Raffaele

Il presidente Romagnoli, il d.s. Cirillo, l’allenatore Raffaele

I paladini del sempre ambizioso presidente Massimo Romagnoli hanno virato a quota 25 punti, frutti di un’ottima partenza della compagine di mister Beppe Raffaele, una fase centrale difficile con appena un paio di pareggi all’attivo, prima di un finale in crescendo seppur in ultimo condito da una sconfitta esterna con la Battipagliese.

Più sofferto l’avvio dell’undici pirainese del presidente Pietro Scaffidi all’esordio assoluto nel massimo torneo dilettantistico giunto per un’ammissione “last minute” che inevitabilmente ha stravolto la programmazione di un piccolo ma solido club. L’undici di mister Antonio Alacqua con il passare delle settimane ha acquisito consapevolezza nei propri mezzi, e con tenacia ha ottenuto sul campo 19 punti ed il rammarico di aver lasciato per strada qualche punto di troppo.

Le due squadre della provincia si sono concesse qualche giorno di riposo, ma non hanno staccato la spina in queste vacanze disputando varie amichevoli per mantenere al top la condizione, senza risentire dell’effetto panettone.

L'undici del Due Torri

L’undici del Due Torri

Il torneo riparte dall’Enzo Vasi per il Due Torri che ospiterà tra le mura amiche l’Agropoli con l’obiettivo di ritrovare il feeling con quel successo che manca dal 3 novembre quando Guido e compagni s’imposero sul Comprensorio Montalto. Per la direzione di gara è stato designato il sig. Enrico Leo della sezione di Roma che sarà coadiuvato da Michele Gerbino di Acireale e Luigi Runza di Siracusa.

Dal “Dino Liotta” di Licata ripartirà l’avventura dell’Orlandina. Una sfida ricca d’insidie, ben più di quanto classifica e calendario lasciano presagire. Qui la direzione di gara sarà affidata al sig. Francesco Raciti di Acireale, coadiuvato dal duo di assistenti composto da Andrea Ieracitano e Giuseppe Ditto di Reggio Calabria.

Dopo un tormentato girone d’andata caratterizzato da incertezze societarie, giocatori arrivati e andati via, ben tre rinunce e mille problemi, in seno alla società gialloblu agrigentina sarebbe tornato a splendere il sole e l’ottimismo per l’arrivo di una nuova cordata societaria che ha rinnovato radicalmente la squadra che è ora affidata a Tarcisio Catanese, ex fantasista anche del Parma in Serie A.

In casa paladina le preoccupazioni riguardano le condizioni del centrale D’Angelo che dovrebbe saltare la sfida, ed al cui posto dovrebbe agire il rientrante Fascetto. In avanti fiducia riposta nel tandem Marasco-Frisenda.

Commenta su Facebook

commenti