Serie D – Orlandina a caccia dei tre punti, Due Torri in casa dell’Akragas

Raffaele e CrinòMister Giuseppe Raffaele e l'attaccante Filippo Crinò in conferenza stampa qualche anno fa

Vigilia del quart’ultimo d’andata nel Girone I della Serie D con le tre compagini messinesi impegnate in sfide cruciali per le rispettive classifiche.

L'undici del Due Torri

L’undici del Due Torri

L’impegno più ostico attende il Due Torri di mister Antonio Alacqua che viaggerà alla volta dello stadio “Esseneto” per affrontare l’Akragas di Pino Rigoli, fresca di aggancio al Savoia in testa alla classifica.

L’undici pirainese è in striscia positiva da sei gare, ma nelle ultime due, peraltro disputate tra le mura amiche del “Vasi” non è riuscito a raccogliere l’atteso bottino pieno al cospetto di Licata e Rende, ovvero compagini alle prese con diversi problemi e occupanti i bassifondi della classifica, peraltro non trovando la via del gol.

Fin qui Guido e compagni hanno raccolto 17 punti, ma ora sono attesi da un “tour de force” di sfide impegnative con l’Akragas e il Savoia in trasferta, e il Torrecuso e il Pomigliano in casa. La società alla vigilia della riapertura delle liste di trasferimento prevista per il 2 dicembre nel mentre ha sfoltito i ranghi rilasciando quattro elementi (il difensore Grippi, CarrelloCrescibene Cariolo), e definito nelle ultime ore l’ingaggio di Salvatore Treppiedi. In prova da alcune settimane, il nuovo arrivato è un centrocampista, classe 1994, formatosi nel settore giovanile della Sampdoria e l’anno scorso in forza al Noto.

Mister Giuseppe Raffaele e l'attaccante Filippo Crinò in conferenza stampa.

Mister Giuseppe Raffaele e l’attaccante Filippo Crinò in conferenza stampa.

Cresce l’attesa per i tre punti in casa Orlandina: l’occasione propizia potrebbe essere quella di domenica contro la Vibonese, cenerentola del torneo, con appena 4 punti all’attivo ed un sofferto cambio di guida tecnica con l’addio di Soda e l’arrivo di Ammirata che si presenteranno in Sicilia privi degli squalificati De Cristoforo e Diby Koffi.

La squadra paladina di mister Beppe Raffaele è alla ricerca dell’ebbrezza del successo dalla quinta giornata quando si era imposta in rimonta sul Torrecuso, e nell’occasione scenderà in campo al gran completo – se si eccettua il probabile forfait del portiere Caserta, con Pandolfo che ritornerà titolare dopo due gare da “riserva” – avendo recuperato anche l’infortunato capitan Privitera, assente da due turni.

Per la società paladina del presidente Massimo Romagnoli, fresca di inaugurazione della nuova sede sociale, anche l’occasione di lanciare nuove iniziative: una commerciale con la nascita di una “Card” che consentirà degli sconti in esercizi commerciali convenzionati, ed una di natura sociale

Trasferta in terra calabra, invece, per il Città di Messina di mister Gaetano Di Maria che renderà visita al Rende (6 punti) con l’obiettivo di rilanciarsi in classifica.

The following two tabs change content below.

Commenta su Facebook

commenti