Seck (VIDEO): “La data di nascita non conta”. Cammaroto (VIDEO): “Solitamente ci provo di testa”

L'esultanza dell'attaccante del Città di Messina Cosimo Bruno dopo la rete che ha sbloccato il match con il Noto (foto Mattia Florena)
L'esultanza dell'attaccante del Città di Messina Cosimo Bruno dopo la rete che ha sbloccato il match con il Noto (foto Mattia Florena)

L’esultanza dell’attaccante del Città di Messina Cosimo Bruno dopo la rete che ha sbloccato il match con il Noto (foto Mattia Florena)

Il centrocampista senegalese non considera un limite l’età media ridotta: domenica contro il Noto l’elemento più esperto in campo era Nastasi, classe ’88. Il difensore, che spesso cerca il gol sfruttando le sue doti aeree, ha firmato la rete del raddoppio con un destro al volo.

Tra i protagonisti del successo del Città di Messina con il Noto c’è sicuramente il centrocampista senegalese Modou Ablaye Seck, instancabile combattente nel reparto nevralgico del campo: “Era fondamentale vincere per sbloccarci al “Celeste” e muovere la classifica. Abbiamo trovato un campo pesante ed affrontavamo una buona squadra, ma siamo riusciti nell’intento di conquistare i tre punti”.

Guarracino del Noto prova invano a superare il portiere del Città di Messina Ivan Mannino (foto Mattia Florena)

Guarracino del Noto prova invano a superare il portiere del Città di Messina Ivan Mannino (foto Mattia Florena)

Con Camarda fermo ai box (ma alla ripresa della preparazione l’ex centrocampista di Milazzo e Due Torri è tornato ad allenarsi con i compagni), domenica i peloritani schieravano un undici dall’età media ridottissima, con Nastasi, classe 1988, come elemento più esperto: “L’assenza di Mirco? Ci sono mancate le sue verticalizzazioni, ma siamo comunque riusciti a vincere. Dobbiamo maturare senza pensare che la nostra è una rosa particolarmente giovane ed imparare ad essere più cattivi. Nel calcio non si deve guardare troppo la data di nascita di chi scende in campo, occorre soltanto pensare a lavorare”.

L'esordiente centrocampista del Città di Messina Giuseppe Costa (foto Mattia Florena)

L’esordiente centrocampista del Città di Messina Giuseppe Costa (foto Mattia Florena)

Domenica in Calabria la sfida alla sua ex squadra: “Il Montalto? È una squadra ben costruita e poi le formazioni calabresi sono sempre insidiose. Ci prepareremo bene in settimana per cercare di disputare una bella partita. L’anno scorso lì mi sono trovato molto bene, conservo ottimi ricordi di quell’esperienza”.

Ha firmato il suo secondo gol in serie D, dopo quella maturata nel passato torneo nella sfortunata trasferta di Cosenza, il centrale difensivo Giovanni Cammaroto, che solitamente insegue la marcatura personale sfruttando le buoni doti sui palloni alti: “Sulle palle inattive cerco sempre di andare avanti per colpire di testa, questa volta ho segnato di piede quasi inaspettatamente e per fortuna è stata una rete utile alla squadra. Nonostante i due legni che hanno colpito in avvio, ritengo che il nostro approccio al match sia stato dei migliori: li abbiamo pressati alti ed imposto il nostro gioco. Sul 2-0 siamo stati però un po’ sfortunati sul gol del Noto che ha riaperto la partita”.

L'attaccante del Città di Messina Maurizio Vella opera un cross nel corso della sfida con i granata (foto Mattia Florena)

L’attaccante del Città di Messina Maurizio Vella opera un cross nel corso della sfida con i granata (foto Mattia Florena)

Dopo le sfortunate prove con la Gioiese in Coppa Italia, l’Agropoli e l’Orlandina in campionato è arrivato finalmente il primo successo interno, che segue i blitz di Vibo e Ragusa: “Dovevamo dare una prova di solidità tra le mura amiche, soprattutto dopo la doppia rimonta subìta contro l’Agropoli”.

In vetta le gerarchie sono già definite mentre è serratissima la lotta per un piazzamento play-off e per evitare play-out e retrocessione diretta: “Il campionato è ancora lungo ed è molto diverso rispetto al precedente. A parte il Savoia che sta disputando un torneo a sé le altre sono tutte sullo stesso livello e possono dunque maturare grandi sorprese in ogni gara. Il Montalto ha praticamente la stessa squadra della scorsa stagione, dovremo essere concentrati e cercare di giocare una grande partita”.

Questa l’intervista video al centrocampista del Città di Messina Modou Ablaye Seck:

Questa l’intervista video al difensore del Città di Messina Giovanni Cammaroto:

Questa l’intervista video all’allenatore del Città di Messina Gaetano Di Maria:

Questa l’intervista video al vice-presidente del Città di Messina Giovanni Piero De Leo:

Commenta su Facebook

commenti

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com