Schultze Santa Teresa ko a Modica nell’ultima giornata di una prima fase amara

AmandoUna fase della sfida tra Reghion e Amando

Si chiude con una sconfitta la prima fase del campionato di serie B1 per la Farmacia Schultze. A Modica la squadra di Jimenez perde per 3 a 0 una partita molto più combattuta di quel che recita il risultato finale. Al PalaRizza si affrontavano due squadre che hanno avuto alti e bassi nel corso della stagione, capaci entrambe di vincere e di ben figurare contro le prime due del girone ma che poi si sono afflosciate davanti a squadre sulla carta più battibili.

Nicole Ferrarini

La schiacciatrice messinese Nicole Ferrarini

Tre set, in terra iblea, nei quali il risultato è stato sempre in bilico tranne che nei momenti finali, nei quali, come già successo altre volte quest’anno è mancata concretezza, lucidità e forse cattiveria alle ragazze biancazzurre. In campo si sono visti all’inizio i sestetti preventivati alla vigilia. Mister Quarta si è affidato a Turlà in regia con Liguori opposta, Gridelli e Leandri al centro, Ferro e Giardi schiacciatrici/ricettrici e Ferrantello libero. Jimenez ha risposto con la diagonale Agostinetto Bertiglia, Mercieca ed Albano centrali, Donà e Ferrarini in posto quattro e Grillo libero. Inizio del primo set che sembra un film già visto. Modica subito avanti 4-0 con l’Amando che commette molti errori in ricezione e Jimenez che chiama subito time out. Il trend della partita non cambia e il tecnico spagnolo è costretto ad un nuovo discrezionale sul 9-3. Le cose sembrano cambiare e, lentamente, la squadra ospite si rifà sotto. Con una buona serie di punti consecutivi, con Bertiglia in battuta, si porta avanti sul 17-18 costringendo nel frattempo Quarta a chiamare due time out ravvicinati.

Amando Santa Teresa

Il tecnico dell’Amando Santa Teresa Antonio Jimenez

Da questo momento Modica riprende in mano il parziale ed allunga fino a chiuderlo sul 25-22 Secondo set che parte all’insegna dell’equilibrio fino ad un leggero allungo dell’Egea che con Giardi in battuta si porta sul 14-10 per il primo time out Santa Teresa. Si rifà sotto la Farmacia Schultze fino al pari (17-17) con Quarta costretto a chiamare due time out ravvicinati. Il mister salentino catechizza le sue che entrano determinate ed allungano con un filotto di 5 punti con Ferro in battuta e l’Amando che non riesce a gestire il cambio palla. Lo strappo è quello decisivo e Modica si porta sul 2 a 0 (25-21).

Terzo set che vede Modica gestire al meglio il cambio palla che gli consente di allungare lentamente fino al 11-5 con Jimenez che butta in campo Richiusa per Mercieca. A questo punto va in battuta Ferrarini che con un’ottima serie, corredata da quattro aces consecutivi, dà la scossa alle proprie compagne. Il muro sembra funzionare bene. Agostinetto e tre volte Richiusa bloccano gli attacchi avversari e la Farmacia Schultze si porta avanti (14-15). Il punto successivo è contestato dalle ospiti. Il primo arbitro assegna il punto alla squadra di Jimenez sull’attacco di Donà, indicando un tocco sulla palla finita leggermente lunga. Le iblee protestano dicendo di non aver toccato e il direttore di gara cambia la decisione. Le proteste del team peloritano portano al cartellino rosso che determina un ulteriore punto per le avversarie. Modica chiude il set sul 25-22. Dopo la sconfitta si chiude in sesta e ultima posizione il mini-girone. La seconda fase, che prevede incontri con le squadre del girone E1 dovrebbe (il condizionale è d’obbligo) cominciare sulla carta a fine aprile.

Amando Santa Teresa

La formazione dell’Amando Santa Teresa

Egea PVT Modica – Farmacia Schultze 3-0
Successione set: 25-22; 25-21; 25-22.
Egea PVT Modica: Fabbo, Asero, Ferro 14, Turlà 3, Ferrantello lib., Liguori 8, Gridelli 14, D’Antonio, Capponi, Giardi 12, Dell’Ermo, Leandri 5. All. Quarta
Farmacia Schultze: Moschella, Richiusa 3, Buttarini, Donà 6, Mercieca 5, Albano 5, Agostinetto 3, Basile, Grillo lib, Ferrarini 17, Sozzi, Bertiglia 5. all. Jimenez, vice all. Prestipino
Arbitri: Sodano e Rizzica

The following two tabs change content below.