Sciotto: “Ricciardi un pezzo di storia”. Rossi: “Stavo in piedi grazie a lui”

RicciardiIl dottore Ricciardi con Totò Schillaci

L’ultimo incarico calcistico ufficiale di Filippo Ricciardi è arrivato nel 2017, nel primo Acr di Pietro Sciotto, che ai nostri microfoni ricorda così una storica bandiera giallorossa: “Mi dispiace molto. Se ne va un pezzo importante della storia del Messina, che ha contribuito a scrivere con Franco Scoglio. Voleva rivedere la squadra in alto, in tribuna si sedeva sempre al mio fianco. Era molto vicino alla nostra società. Univa classe e stile. Poi non ha potuto proseguire per motivi di salute, ma è stato sempre molto disponibile”. 

Rossi, Schillaci, Ricciardi e Catalano

Rossi, Schillaci, Ricciardi e Catalano a un evento con le vecchie glorie (foto Gazzetta del Sud)

Grande protagonista nel Messina di Scoglio era il difensore Romolo Rossi, quasi incredulo per la notizia: “Era una forza della natura, anche se forse aveva raggiunto un’età fatidica. Ci siamo incrociati l’ultima volta due anni fa, per una visita medica. Si ricordava tutto: elencava tanti aneddoti e quando cominciava a parlare del Messina era difficile fermarlo… Era un’istituzione, non saprei da dove cominciare. I ricordi comunque sono bellissimi e non lo dico soltanto perché ora non è più qui con noi”. 

Con Ciccio Currò rappresentava l’ultima grande bandiera del pallone cittadino: “Ricciardi ha contribuito alla crescita del nostro calcio, la città deve molto a lui e a Currò, due pilastri, che hanno avuto una carriera infinita. Non è un caso se da quando non ci sono più loro sono mancati anche tanti risultati e un po’ di poesia. Peraltro era un grande professionista: io stavo in piedi grazie a lui, anche perché avevo un fisico già precario e condizionato dagli infortuni”. 

The following two tabs change content below.

Francesco Straface

Ideatore di MessinaSportiva nel 2005, per tredici anni - dal 2002 al 2014 - ha lavorato nelle emittenti private TeleVip e Tremedia. Vanta alcune esperienze nella carta stampata ("Il Dubbio" e il "Quotidiano di Calabria"). Dal 2016 è tutor presso la Scuola di Giornalismo della Lumsa di Roma