Sciotto: “Felice per la terza vittoria ma non accetto gli insulti dei tifosi”

Curva SudAncora uno striscione contro la proprietà (foto Paolo Furrer)

Il presidente del Messina Pietro Sciotto ha celebrato a distanza la nuova affermazione con l’Avellino, determinante in ottica salvezza. Ancora una volta il massimo dirigente non era presente allo stadio, come accade da qualche mese, da quando il tifo organizzato ha ripreso la contestazione nei suoi confronti. Intervento telefonicamente in sala stampa, Sciotto non ha nascosto tutto il suo disappunto. Riportiamo di seguito le dichiarazioni raccolte dai colleghi di TempoStretto e Corner Messina.

Pietro Sciotto

Il presidente del Messina Pietro Sciotto ai nostri microfoni (foto WeSport Antonio Caroè)

“Sono felice per la terza vittoria consecutiva che mi riempie di orgoglio. Però, sono amareggiato perché mi sento carcerato in casa mia mentre la squadra e i tifosi festeggiano. Sono stanco della continua contestazione con insulti, che vengono sentiti in tutta Italia, di una trentina di persone. La tifoseria mi ama, soltanto questa piccola parte insiste con lo striscione “Sciotto vattene” e i cori di insulti. A questo punto mi sento davanti a un bivio: ho speso tanto, anche adesso per rilanciare la squadra, ma questo atteggiamento non deve più continuare”. 

Autori

+ posts

Direttore di MessinaSportiva, che ha fondato nel 2005. Ha lavorato nelle tv private messinesi TeleVip e Tremedia per 13 anni, nella carta stampata ("Il Dubbio" e il "Quotidiano di Calabria") e per 6 anni presso la Scuola di Giornalismo della Lumsa di Roma. Nel 2022 l'ingresso nel mondo dell'istruzione, a Siena.

The following two tabs change content below.

Francesco Straface

Direttore di MessinaSportiva, che ha fondato nel 2005. Ha lavorato nelle tv private messinesi TeleVip e Tremedia per 13 anni, nella carta stampata ("Il Dubbio" e il "Quotidiano di Calabria") e per 6 anni presso la Scuola di Giornalismo della Lumsa di Roma. Nel 2022 l'ingresso nel mondo dell'istruzione, a Siena.