Sarà Reggina-Messina? Amaranto certi dell’accoglimento del ricorso

Dopo la rete alla Reggina Bortoli si candida ad una confermaAnche il Milan deve riconoscere all'ACR il premio di valorizzazione per l'acquisto di Marco Bortoli

L’attesa per conoscere l’avversaria del Messina nei playout di Lega Pro è destinata a prolungarsi. Il derby dello Stretto sembra però ad un passo, sovvertendo così la situazione maturata alla fine della regular season che aveva comportato il doppio confronto tra i giallorossi ed il Savoia, con andata fissata per sabato 23 maggio al “Giraud” e ritorno sette giorni dopo al “San Filippo”. Le fonti vicine alla Reggina danno infatti per certo l’accoglimento del ricorso presentato presso il Collegio di Garanzia del CONI e dunque la restituzione di due punti, precedentemente oggetto di penalizzazione. Sentenza che stravolgerebbe la classifica del girone C di Lega Pro e quindi il quadro dei playout, con gli amaranto che scavalcherebbero il Savoia al penultimo posto, condannando gli oplontini alla retrocessione in D.

Lillo Foti, presidente della Reggina

Lillo Foti, presidente della Reggina

La Reggina è stata rappresentata nella Capitale dal presidente Foti e dall’avvocato Panuccio. A presiedere l’organismo deputato a decidere l’ex ministro Frattini. Il dibattimento, presso il Palazzo delle Federazioni di Viale Tiziano, è durato circa mezz’ora. Con ogni probabilità, però, come riporta Reggionelpallone.it il dispositivo del Collegio di Garanzia del CONI verrà pubblicato nella mattinata di giovedì, in quanto si dovrebbero racchiudere in un unico comunicato le tre sentenze relative ai casi di Reggina, Pro Piacenza ed il presidente del Coni Calabria Praticò. Al momento, infatti, non vi è nessuna comunicazione ufficiale. Il tutto a soli tre giorni dalla disputa dei playout di Lega Pro. Ogni considerazione su tempi e modalità della giustizia sportiva è davvero superflua.

Commenta su Facebook

commenti