Sant’Agata, Meli: “Con coraggio puntiamo sui giovani. Non vivremo di ricordi”

Sant'AgataIl tecnico Michele Facciolo protagonista a Sant'Agata

Il direttore sportivo del Città di Sant’Agata Ettore Meli ha parlato a margine della presentazione ufficiale del nuovo tecnico Michele Facciolo, spiegando la sua designazione come successore di Leo Vanzetto: “Cercavamo un allenatore preparato che avesse idee e possibilmente predilezione per un gioco offensivo e apertura verso i giovani. La parola giovani spaventa molti nel nostro ambiente ma continuo a ribadire che tutti noi dobbiamo avere il coraggio di dargli lo spazio che realmente meritano. Cercheremo di dare fiducia e reperire ragazzi con qualità, poi toccherà al mister farle emergere”. 

Facciolo

Facciolo è stato a lungo il vice di Modica

La squadra è reduce da un biennio ai vertici del campionato. Servirà mantenere equilibrio nel preparare la nuova stagione: “Bisogna dimenticare quanto abbiamo fatto nei due anni precedenti perché nel calcio non si vive di ricordi. Si cercherà di fare il meglio possibile, puntando su giovani importanti, e al loro fianco di disporre di elementi più esperti, che con la loro voglia possano aiutarli, guidati dal mister”. 

Obiettivi chiari da parte del club in un campionato a forte trazione siciliana. “Siamo fiduciosi in vista di un torneo che ci vede prioritariamente inseguire il raggiungimento della salvezza e conquistare la fatidica soglia dei 40 punti. Si prospetta un torneo bellissimo con ben dieci squadre siciliane, che puntano tutte a disputare un campionato di vertice. Noi cercheremo di ritagliarci il nostro spazio. L’importante sarà non avere fretta, dovremo partire a fine luglio per il ritiro. Il tempo c’è e con il mister stiamo analizzando tanti calciatori. Spero che individueremo i più adatti al nostro progetto”. 

Autori

+ posts

MessinaSportiva.it è stato fondato nel 2005 da Francesco Straface. Nato da una costola di un portale creato nel 2002 per seguire la Pallacanestro Messina, matricola in serie A1 maschile, ha sempre seguito con attenzione il calcio cittadino, dando però spazio a tantissime realtà, anche le meno conosciute. Rappresenta ormai un punto di riferimento per gli sportivi di città e provincia