Il San Fratello ritorna al successo. Prima vittoria in trasferta: 1–3 a S. Agata contro la Folgore

Gioia S. Fratello

L’ultima giornata del campionato di Prima Categoria, girone B, ha visto il San Fratello tornare alla vittoria con un sonoro 3–1, maturato in trasferta contro la Folgore S. Agata.

Ha aperto e chiuso le marcature per i neroverdi il sempre più capocannoniere Carbonetto, rientrato al centro dell’attacco dopo aver scontato un turno di squalifica e la cui assenza è pesata, non poco, contro il San Basilio. Nel mezzo si è registrata la prima rete per il giovanissimo Giovanni Galati, promessa del calcio sanfratellano.

Importantissima la vittoria, che decreta la fine di una mini crisi che iniziava a preoccupare l’ambiente neroverde, ma è proprio nei momenti di difficoltà che il San Fratello ha dimostrato di saper reagire con l’orgoglio e la determinazione che lo hanno sempre contraddistinto in questi anni.

Grande prova di forza di tutta la squadra: difesa solida, centrocampo attento e attacco cinico, sono stati gli ingredienti determinanti per il successo finale, primo esterno del campionato.

Il San Fratello ha vinto sul campo del S. Agata

Il San Fratello ha vinto sul campo del S. Agata

Nel prossimo turno, i neroverdi saranno impegnati in casa contro la Sfarandina, match che si preannuncia spettacolare per il gioco mostrato dalle due squadre fin’ora, con il confronto diretto tra due attaccanti che stazionano, indisturbati, nei primi due posti della classifica marcatori: da un lato il bomber neroverde Carbonetto, autore di 12 reti sino ad ora, dall’altro l’attaccante Salpietro, che lo insegue a quota 8.

La dirigenza sanfratellana, sempre vicina alla squadra, si è dichiarata soddisfatta della prestazione ed ha ringraziato la propria tifoseria per il solito calore profuso, ergendosi sempre più a dodicesimo uomo in campo, capace di spronare i propri idoli nei momenti di difficoltà.

Folgore S. Agata-S. Fratello 1-3
Marcatori: Carbonetto (2), Galati

The following two tabs change content below.

Commenta su Facebook

commenti