Il San Fratello dilaga nel penultimo turno di campionato ed agguanta la quarta posizione in classifica

L'Asd San Fratello (foto Repole)

Splendida prestazione dell’ASD San Fratello che nel penultimo match di campionato di Prima Categoria travolge letteralmente il malcapitato Città di Rocca con un sonoro 8 – 1.

È stata un’autentica festa del gol che ha visto i giocatori di casa uscire tra gli applausi del Gagliani per l’ottimo campionato disputato che vede attualmente il neo promosso San Fratello al quarto posto in classifica ad una sola lunghezza dal Campofelice (terzo), dietro le superpotenze Bagheria e Stefanese.

Ad aprire e chiudere le marcature ci pensa l’esterno Ciravolo autore di una doppietta così come il bomber Carbonetto che si conferma, per distacco, l’attaccante più prolifico di questo torneo. Tra gli altri marcatori anche il bomber tascabile Caprino, l’uomo più in forma della seconda parte della stagione, autore di uno spettacolare colpo di tacco su calcio d’angolo, il giovanissimo difensore Foti protagonista di uno stacco imperioso di testa che ha anticipato l’uscita del portiere avversario, l’attaccante Morello che al volo e di potenza trafigge l’incolpevole portiere avversario.

Calogero Mangione è andato in gol (San Fratello)

Infine c’è gloria anche per il giovanissimo e talentuoso Calogero Mangione, classe 1999, che trova la sua prima marcatura in prima squadra dopo essersi messo in mostra tra le file degli Juniores a suo di gol e giocate di pregevole fattura.

I gol di Mangione alla pari di quelli di Foti, Caprino, Ciravolo, e l’inserimento graduale di molti altri giovani che stanno trovando continuità in prima squadra, sono la conferma dell’ottimo lavoro svolto dalla società nero verde abile ed intelligente nel prestare particolare attenzione al settore giovanile.

A San Fratello si trova il giusto mix tra intraprendenza giovanile, talento ed esperienza che farà la fortuna della squadra nei prossimi anni.

In occasione di quest’ultima partita casalinga, la dirigenza ha ringraziato tutti i tifosi che non hanno mai smesso di tifare, in massa, la squadra durante tutta la stagione e si mostra entusiasta per la crescita esponenziale di molti giovani che che garantiranno un futuro roseo alla società.

Commenta su Facebook

commenti