Sabato e domenica trenta tifoserie a Messina per un raduno nazionale ultras

raduno UltrasLa locandina del raduno nazionale degli Ultras a Messina

Si terrà sabato 23 e domenica 24 luglio a Messina il Raduno Nazionale degli Ultras provenienti da ben trenta differenti città. Appuntamento fissato presso il Centro Polisportivo Giovanni XXIII di via Palermo. Le tifoserie presenti al raduno saranno “unite sotto i colori della solidarietà”, dal momento che il ricavato andrà in beneficenza. L’obiettivo, in particolare, è raccogliere le somme utili per fornire due fibrillatori per i volontari della Misericordia di Messina e un primo acconto per l’acquisto di un’ambulanza. A tal proposito verranno messi in vendita magliette e gadget dell’evento.

raduno Ultras

L’elenco delle trenta tifoserie presenti al raduno Ultras

Attesi tifosi anche da Salerno, Avellino e Bari. I principali promotori del raduno sono le tifoserie di Monopoli, Casale Monferrato e Taurisano, centro della provincia di Lecce. Ogni anno il raduno cambia sede e in passato è stato ad esempio già ospitato da Ribera, Nardò, Vercelli e Torino. Sarò presente al gran completo la Curva Sud di Messina, rappresentata da rappresentata da Testi Fracidi, Gioventù Giallorossa, Uragano Cep, Nocs, Semu Pacci e Fedelissimi.

Previste anche la disputa di un torneo di Padel, disciplina che vede crescere costantemente i suoi praticanti, e uno di calcio, che si concluderà domenica con semifinali, finale e la premiazione. Oltre ai momenti di relax e a una tradizionale “torciata”, programmata anche una riflessione sul momento attraversato dal tifo organizzato, rimasto a lungo fuori dagli stadi per la recente emergenza Covid.

Autori

+ posts

Direttore di MessinaSportiva, che ha fondato nel 2005. Ha lavorato nelle tv private messinesi TeleVip e Tremedia per 13 anni, nella carta stampata ("Il Dubbio" e il "Quotidiano di Calabria") e per 6 anni presso la Scuola di Giornalismo della Lumsa di Roma

The following two tabs change content below.

Francesco Straface

Direttore di MessinaSportiva, che ha fondato nel 2005. Ha lavorato nelle tv private messinesi TeleVip e Tremedia per 13 anni, nella carta stampata ("Il Dubbio" e il "Quotidiano di Calabria") e per 6 anni presso la Scuola di Giornalismo della Lumsa di Roma