Sporting Taormina, la carica del dg Sciglio: “Contro l’Igea non partiamo sconfitti”

Vola sulle ali dell’entusiasmo lo Sporting Taormina, che dopo aver regolato per 2-0 la Sicula Leonzio sogna l’impresa al D’Alcontres. La formazione jonica si vuole cucire addosso la piacevole etichetta di “ammazza grandi”, dopo aver battuto nettamente al “Bacigalupo” una delle favorite del torneo: “Abbiamo iniziato con il piede giusto, giocando una grandissima partita contro una squadra costruita per andare in Serie D – ha dichiarato il direttore generale Nicola Sciglio – i ragazzi hanno messo in campo tutto quello che avevano e credo che il 2-0 sintetizzi fedelmente l’andamento di una gara che ci ha visto prevalere in modo assolutamente meritato. Siamo contenti, però non dobbiamo dimenticarci che siamo ancora all’inizio e che la strada è molto lunga”.

Lo Sporting Taormina, vittorioso all'esordio

Lo Sporting Taormina, vittorioso all’esordio

La presenza di giocatori come Mangialoti e Ancione (doppietta per lui domenica scorsa), hanno permesso allo Sporting Taormina di non pagare dazio in termini d’esperienza a contatto con la nuova categoria: “Sono due giocatori importantissimi – ha continuato Sciglio – Ancione è in una condizione fisica ottimale, è cattivo sulla palla ed è decisivo quando serve. Il primo gol è stato fatto su rigore mentre il secondo è stato molto bello, per ora per noi è un buon momento e vogliamo che prosegua il più a lungo possibile. Ma mi piace sottolineare anche il bell’atteggiamento della difesa, visto che non abbiamo concesso grosse palle gol agli avversari”.

L'esultanza dello Sporting Taormina

L’esultanza dello Sporting Taormina

Da una big all’altra, così dopo aver battuto la Sicula Leonzio ecco recarsi nella tana di un’altra delle grandi favorite del campionato come l’Igea Virtus: “Il calendario non è stato benevolo con noi dato che nelle prime 4 giornate dovremo affrontare le più forti del campionato – ha dichiarato –però abbiamo visto il calcio com’è imprevedibile. L’Igea è una squadra che ha tutte le carte in regola per vincere il campionato, sono molto esperti e completi in tutti i reparti però andiamo lì a giocarcela a testa alta ben consci delle nostre possibilità”. Pur riconoscendo l’imponderabilità del calcio, non si deve dimenticare il realismo: “Firmerei per un pareggio, ma spero che i ragazzi giochino per vincere senza fare troppi calcoli”.

Commenta su Facebook

commenti