Russo a parte, fiducia sul transfer di Vukusic. Nuovo striscione per Lo Monaco

Acr MessinaIl saluto della squadra al pubblico accorso a Vibo

Seduta mattutina per il Messina, costretto a fare i conti anche con il maltempo. Ha svolto lavoro differenziato l’esterno offensivo Raffaele Russo, grande protagonista a Pagani ma costretto a saltare per un infortunio alla caviglia la successiva sfida con il Palermo. I progressi sono evidenti ma soltanto nei prossimi giorni si capirà se staff medico e tecnico decideranno di rischiarlo a Monopoli o se per cautela gli concederanno un altro turno di stop.

Milinkovic

Milinkovic tra due avversari nel Messina-Monopoli del 2017 (foto Alessandro Denaro)

La squadra partirà sabato dopo la seduta di rifinitura alla volta della Puglia, dove poi resterà in vista dell’impegno di mercoledì in Coppa Italia a Foggia. La società si mostra fiduciosa sull’arrivo in tempo utile del transfer dalla Croazia per il nuovo bomber Ante Vukusic, che nel frattempo ha sostenuto le prime due sedute con i nuovi compagni. Ovviamente non è al top della condizione, ma come Fazzi a Vibo si candida subito all’esordio, almeno a gara in corso. Non è ancora in gruppo il franco-serbo David Milinkovic, che nelle prossime ore conoscerà l’esito del nuovo tampone. Se il risultato sarà negativo potrà finalmente concludersi l’isolamento imposto dalla precedente positività al Covid-19. Il tecnico Sasà Sullo attende infine l’ultimo acquisto, il romeno Iulius Marginean, reduce dalle amichevoli sostenute dalla Romania Under 20 contro Portogallo (vittoria per 2-1) e Inghilterra (brusco ko per 6-1). Fitto il programma di test previsto dalla sua nazionale, che il 7 ottobre sfiderà la Repubblica Ceca, l’11 ottobre la Germania, l’11 novembre i pari età della Polonia e infine il 15 novembre l’Italia Under 20.

Curva Sud

Il nuovo striscione esposto dalla Curva Sud

Da segnalare intanto l’ennesimo striscione esposto dalla Curva Sud all’esterno dello stadio “Franco Scoglio”, dopo le recenti dichiarazioni del neo direttore generale Pietro Lo Monaco, sul famoso derby con la Reggina perso ormai sei anni e mezzo fa. “30-5-2015, per te un risultato “scontato”, noi non abbiamo mai dimenticato!” ha sottolineato il tifo organizzato giallorosso. La ferita, insomma, resta aperta e non è bastata qualche dichiarazione più distensiva. L’ex ad del Catania ha ammesso infatti negli studi di Rtp che “gli ultras storici ci sono sempre, alcuni da quando ancora giocavo. Sono stato abbandonato da una piazza che pensavo di riuscire a trascinare ma la squadra viene prima di ogni cosa, anche delle polemiche con un dirigente”. 

The following two tabs change content below.

Francesco Straface

Ideatore di MessinaSportiva nel 2005, per tredici anni - dal 2002 al 2014 - ha lavorato nelle emittenti private TeleVip e Tremedia. Vanta alcune esperienze nella carta stampata ("Il Dubbio" e il "Quotidiano di Calabria"). Dal 2016 è tutor presso la Scuola di Giornalismo della Lumsa di Roma