Roselli: “Il Messina? Non mi spiego la sua classifica”. Statella: “Ho chiesto di tirare il rigore”

Giorgio RoselliGiorgio Roselli in sala stampa a Cosenza

La vittoria è arrivata quando il Cosenza non ci sperava più. L’1-0 sul Messina, frutto del rigore trasformato da Statella, consente ai silani di restare al quinto posto. Il tecnico Giorgio Roselli spiega in sala stampa: “Una vittoria con tanta fatica. Venivamo da un periodo non facile da tutti i punti di vista – riporta Solocosenza.com – bisogna dare una mano a questi ragazzi che fanno la Lega Pro ma che sono davvero in gamba perchè, nei momenti di difficoltà, vengono sempre fuori. Per il terzo anno consecutivo, le cose stanno andando in una maniera che, nessuna squadra più debole di noi, è stata sopra del Cosenza in classifica. La gente qui è splendida, davvero fantastica per come ci supporta e ci sostiene. Il tifoso ha tutto il diritto di criticare ma c’è chi, invece, va sempre controcorrente e critica in ogni caso”.

“Il Messina ha qualità – aggiunge Roselli – oggi rientravano quattro giocatori e non capisco come facciano a stare in quella posizione di classifica; hanno un tecnico fantastico: forse hanno un problema diverso, che non sta nella squadra, ci sarà poca tranquillità visto i giocatori che hanno in rosa. Dopo tre partite in otto giorni, con la pressione psicologica che avevamo non era facile. Il rigore? Quando ho visto Statella prendere il pallone, sono stato molto felice perchè, in questo momento gli farei battere le rimesse e farlo saltare”.

Statella spiega il perché ha deciso di tirare il rigore: “Me la sentivo, ho chiesto a Gambino chiedendogli di poter tirare io il rigore e lui è stato d’accordo: per fortuna è andata bene. Nel primo tempo ci hanno concesso qualche ripartenza importante che, però, non siamo stati bravi a concretizzare, Nella ripresa con qualche accorgimento tattico le cose sono migliorate. Superato il momento nero? Dal punto di vista delle prestazioni, tranne che Andria e Siracusa, non credo che ci sia stato un periodo nero. Certo sono venuti meno i risultati e per fortuna è andata bene e ripartiamo. Anche grazie ai compagni sto facendo un bel campionato anche dal punto di vista delle realizzazioni”. 

Commenta su Facebook

commenti