Roma: Voskuil è immenso. Barcellona cede all’ultimo tiro e la retrocessione è ad un passo

Roma-Barcellona

Al PalaTiziano emozioni a iosa tra Roma e Barcellona che, a dispetto di una classifica asfittica, si gioca il match fino alla sirena finale ma cede in un finale tiratissimo sublimato dalla classe del giocatore danese. La Virtus respira, la Brosa è con un piede e mezzo in serie B ma il cuore non manca ai ragazzi del debuttante head coach Trimboli che proveranno a chiudere la stagione nel migliore dei modi.

LA CRONACA

Subito aggressiva la Virtus Roma, che con Olasewere e Voskuil piazza il primo parziale di 5-0, ma spreca con un fallo che regala i primi due punti alla Briosa Barcellona. Pellegrino e Migliori entrano in partita e in un istante portano la loro squadra al pareggio, mentre dalla sua la Virtus ha poche idee che comunque non riesce a mettere in pratica; si scatena Migliori per gli ospiti che con lui trovano il primo vantaggio a fronte di una Roma poco precisa (15-16 al 10′). Nel secondo periodo è Alan Voskuil l’uomo chiave per la ripresa di Roma: le sue triple impossibili (10/15) riaccendono anche i compagni, e la Virtus prova la sua prima mini fuga. Barcellona ancora risponde col suo capitano e miglior uomo in campo Migliori, che ribalta in un istante l’inerzia della gara riportando le due squadre in parità sul finale del periodo (35-35 al 20′).

Centanni al tiro (Roma-Barcellona)

Centanni al tiro (Roma-Barcellona)

C’è più grinta nei giocatori di casa quando riprende il gioco, e con un bel parziale di Callahan e Olasewere Roma riconquista il vantaggio perduto; Barcellona tira fuori tutta la sua grinta dei giorni “migliori”: non vuole arrendersi e ancora una volta riporta la partita in parità, ma Roma gli rende la vita difficile con le triple di Callahan. Non basta però alla Virtus, che cade vittima di un ennesimo blakcout e chiude il periodo avanti di un solo punto (52-51 al 30′). Inizia ancora una volta aggressiva la Virtus, ma La Briosa risponde colpo a colpo e tiene viva la sfida; è ancora uno straripante Voskuil a dare una sferzata alla partita romana, ma non trova supporto nel resto della squadra, che perso Olasewere per infortunio perde lucidità e con tanti errori permette a Migliori di raggiungere il meno uno a 40 secondi dalla fine. Un miracolo difensivo di Voskuil regala palla e due liberi a Roma, che equivalgono alla vittoria: sono i padroni di casa alla fine a trionfare per 71-68. Sfida capitale amara per Barcellona ormai vicinissima al declassamento ma questa squadra per l’ennesima volta ha dimostrato di avere un grande cuore, pur consapevole dei propri limiti.
In sala stampa prime parole da head coach per Francesco Trimboli che ha dichiarato: “Per noi è stata una serata un po’ complicata, abbiamo cambiato alcune cose ma mantenuto il vecchio stampo di coach Bartocci, ma certo in una settimana non si può fare molto. Stasera ci abbiamo provato: posso essere soddisfatto per la maggior parte delle cose che abbiamo previsto, anche il tiro di Voskuil ma non che ne mettesse 10 su 15. Bravissimo lui, mentre a noi è mancata la difesa: in attacco abbiamo subito tantissimo, e i nostri due americani non hanno dato quello che ci aspettiamo da loro, sono i pilastri della squadra e questo rendimento non va bene. A me dispiace molto aver perso dopo averci provato tutta la partita, mi dispiace non aver potuto dare a vittoria ai miei ragazzi e alle persone che erano qui, tante anche dalla Sicilia. Vi possiamo assicurare però che siamo ancora vivi, e fino a quando la matematica non ci condanna noi siamo pronti a lottare”.

A2 Ovest

Le due squadre a fine gara

Questo il pensiero di coach Attilio Caja: “Era una partita molto importante e difficile: giocando con l’ultima in classifica la pressione era tutta nostra. Oggi quello che contava era vincere, non importa come e per merito di chi, si doveva portare a casa il risultato; abbiamo sbagliato nel non chiuderla quando potevamo farlo, ma c’è stata una grande volontà di vincere e i giocatori di esperienza come Voskuil e Callahan sono stati molto bravi a dare il loro importante contributo”.

Acea Virtus Roma-La Briosa Barcellona 71-68
Parziali: 15-15; 35-35; 52-52
Virtus Roma: Olasewere 8, Meini 2, Maresca 9, Callahan 14, Flamini 2, Benetti 1, Voskuil 32, Bonfiglio 3. All Caja
La Briosa Barcellona: Centanni 12, Pellegrino 10, Fallucca 3, Loubeu 9, Smith 6, Migliori 28. All: Trimboli

The following two tabs change content below.

Commenta su Facebook

commenti