Rocca di Caprileone, Venuti sul ko di Acireale: “Loro più cinici”

Charlie Venuti ai tempi della sua esperienza al Rocca di Caprileone

Il Rocca di Caprileone stecca il grande appuntamento, uscendo sconfitto dal “Tupparello” contro il redivivo Acireale. Mister Santino Bellinvia ha però di che essere soddisfatto. I suoi ragazzi hanno raccolto zero punti, ma la sfida contro i granata ha confermato come la compagine tirrenica possa essere protagonista fino in fondo nella lotta per la promozione.

Charlie Venuti con la divisa del Due Torri

Charlie Venuti, neo acquisto del Rocca

Obiettivo che può essere raggiunto grazie all’apporto di Charlie Venuti, uno dei volti nuovi di questo mercato di dicembre: “E’ stata una sconfitta immeritata, l’Acireale si è rivelato più cinico di noi, ma abbiamo dimostrato il nostro valore nonostante il risultato negativo. La squadra è forte e lo si è visto anche al cospetto di un’ottima squadra come quella granata. Il campionato è ancora lungo, in 4-5 punti ci sono altrettante formazioni che lotteranno fino alla fine per guadagnare il salto di categoria”.

Appena arrivato da Castelbuono, Venuti a Rocca ha ritrovato qualche amico, ma soprattutto ha sposato un progetto ambizioso: “Conoscevo giocatori come D’Anna, Russo e Mento e mi piace l’ambiente, è un realtà ambiziosa ma che ti lascia lavorare con serenità. Inoltre avevo visto il Rocca in Coppa Italia contro l’Igea e già lì mi fece un’ottima impressione. Ora dovrò rapportarmi con un tecnico come Santino Bellinvia che conosce a menadito la categoria, anche con lui l’impatto è stato molto positivo”.

I giocatori del Rocca salutano la terna arbitrale

I giocatori del Rocca salutano la terna arbitrale

Molto presto il Rocca sarà ospite del Milazzo, ambiente che Venuti conosce molto bene visto che ha indossato la maglia rossoblù per quattro anni. Con i mamertini, dal 2007 al 2010, ha compiuto il salto triplo dalla Promozione alla Lega Pro, contribuendo a scrivere pagine memorabili nella storia del club. “Sono in una posizione di classifica che non gli rende merito. Hanno un’ottima squadra ed un allenatore davvero preparato come Alacqua“.

 

Commenta su Facebook

commenti