Il Rocca di Capri Leone passa a Pollina con un gol di Longo

L'esultanza dei giocatori del Rocca di Capri Leone

Con un gol realizzato da Longo su calcio di rigore al 12’ della ripresa il Rocca di Capri Leone espugna il campo di Pollina e allunga temporaneamente in classifica sul Cefalù, portandosi a +4. Onore ai vinti, ma sempre meglio vincere. E’ il pensiero comune a fine partita per giocatori e dirigenza del Rocca dopo la battaglia contro il Real Calcio. Il rigore messo a segno da Longo permette alla capolista di avere la meglio su una squadra, la cui attuale classifica non sembra rispecchiare il valore oggi espresso in campo. Il Real calcio a fine gara reclamerà anche per due gol annullati per fuorigioco dall’arbitro Toro entrambi segnalati dal collaboratore di linea.

Longo, suo il gol della vittoria

Longo, suo il gol della vittoria

Primo tempo giocato sul ritmo da parte dei bianco-azzurri, che provano con i tre attaccanti a sfondare centralmente ma le triangolazioni vengono sempre bloccate dai centrali Madonia e Di Lorenzo in grande spolvero. Anche Milia dalla destra non riesce a superare Zafonte e così Cannavò e Biondo ci devono provare con le conclusioni dal limite, ma senza fortuna. I locali dopo i primi minuti di sofferenza alzano la testa con la verticalizzazione su Giannosa, che da solo contro Maisano, non trova lo specchio della porta. Azione clamorosa fallita dall’attaccante, che comunque sarà tra i migliori in campo. Alla mezz’ora Città segna di testa, ma il guardalinee Raspanti alza la bandierina per segnalare il fuorigioco all’attaccante. Sul finire di prima frazione Biondo riesce a incunearsi in area di rigore, il tocco finale è fermato da Nasca in uscita laterale.

Il giovane portiere del Rocca, Andrea Maisano

Il giovane portiere del Rocca, Andrea Maisano

Nell’intervallo Smeriglia è rilevato da Mattia Protopapa con spostamento di Milia a sinistra e Longo centrale. Il Real Calcio legge meglio il terreno di gioco reso sempre più gibboso con il passar del tempo. Si rende pericoloso ma al 57’ Cannavò è steso in area di rigore, Toro senza indugio fischia la massima punizione. Dal dischetto Longo non sbaglia. Il Rocca segna nel miglior momento dei locali. Entra anche il neo arrivato Lucarelli e si rivede Triolo a protezione della fascia sinistra. Il Real Calcio attacca in massa e sfiora il pari con Norato, che di testa coglie la faccia esterna del palo. Al 77’ in mischia Madonia segna ma la gioia è strozzata in gola dal guardalinee che alza ancora la bandierina per segnalare l’off-side. Il finale è non è per i deboli di cuore. Cannavò supera due avversari, entra in area ed invece di servire i due compagni liberi in area di rigore si lascia ingolosire dalla conclusione, calciando su Nasca. Longo commette due falli da cartellino giallo nei minuti di recupero ed è espulso. La gara finisce sulla punizione calciata alta da Solaro, che fa respirare i tifosi del Rocca dopo qualche minuto vissuto in apnea. Il campionato si vince portando a casa questo tipo di battaglie.

Tabellino:

Real Calcio – Rocca di Capri Leone 0-1

Marcatore: 12’ s.t. Longo

Real Calcio: Nasca, Zafonte, Longo, Riccobene, (15’ s.t. Martorana), Madonia, Di Lorenzo, Arena, Cordova, Norato, Città, Giannusa. Allenatore: Cinquegrani.

Rocca di Capri Leone: Maisano, Grosso, Gnano, Longo, Smrtiglio (1’ s.t. Protopapa), Scolaro, Monastero, Mento, Biondo, (15’ s.t. Lucarelli), Milia (10’ s.t. Triolo), Cannavò. Allenatore: Ferrara.

Arbitro: Toro di Catania

Commenta su Facebook

commenti