Riviera, la grinta di Sandro De Domenico: “Play-out ancora possibili”

da sinistra i due tecnici del Riviera Giacomo Salpietro e Sandro De Domenico

 

da sinistra i due tecnici del Riviera Giacomo Salpietro e Sandro De Domenico

da sinistra i due tecnici del Riviera Giacomo Salpietro e Sandro De Domenico

Ci impegneremo al  massimo,  come peraltro abbiamo sempre fatto, per cercare di andare ai play-out e giocarci la salvezza” . Queste le prime parole di Sandro De Domenico, già allenatore della squadra Juniores ed al quale toccherà pilotare anche la prima squadra del Riviera Messina Nord , nelle ultime giornate della “regular season” di Promozione,in tandem con il direttore generale Giacomo Salpietro, dopo l’uscita forzata per motivi di lavoro di Mario Tomarchio. Una soluzione interna già adottata dal presidente Massimo De Domenico nel corso della stagione, anche in occasione delle dimissioni dei precedenti allenatori Naccari e Saglimbeni. I due riprenderanno gli allenamenti alle 19.30 di domani – martedì 18 marzo 2014 – presso il “Nicola Bonanno” di Villaggio Annunziata, per poi proseguire mercoledì, giovedì e venerdì (stessa ora e stesso luogo)

La squadra è in salute, i ragazzi stanno tutti bene e ci seguono – aggiunge Sandro De Domenico – . Sarebbe un peccato quindi retrocedere, i ragazzi non lo meriterebbero nella maniera più assoluta”. Persona sempre schietta, diretta e senza peli sulla lingua, il buon Sandro vanta una buonissima carriera da giocatore, con esordio in Serie C a soli 16 anni, quattro campionati in Serie D e diversi altri in Promozione, specie nelle file del S.Chiara Giostra 1991/92 allora guidato da Nino Aricò. De Domenico era un fantasista in grado di risolvere le partite con i propri guizzi geniali.

Ma non è da meno la storia calcistica di Giacomo Salpietro, nato il primo ottobre ’65, più giovane di otto mesi rispetto a De Domenico (18 febbraio dello stesso anno). Competenza, serietà e discrezione l’hanno sempre contraddistinto da giocatore prima (centrocampista geometrico, dai piedi buoni e dall’innato senso tattico), quindi anche da allenatore abilitato (con qualifica di “Allenatore di base – Uefa B”) e direttore generale del Riviera.

Commenta su Facebook

commenti

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com