Ripescaggi e un mercato in evoluzione caratterizzano l’estate dei campionati LNP

BOLOGNA 3 MAGGIO 2015 BASKET SERIE A1 GRANAROLO BOLOGNA ACEA ROMA NELLA FOTO CLAUDIO TOTI FOTO CIAMILLO

In A2 tiene banco l’esclusione di Roma con Matera o Montegranaro propense ad accettare il ripescaggio. La stessa Virtus però spera di riottenere il proprio posto grazie al ricorso pendente presso i due organi di giustizia sportiva. In B Venafro subentra a Palermo mentre Barcellona sul mercato conferma il giovane Varotta. In C calabrese si va verso il forfait della Vis Reggio Calabria.  

Ad eccezione della serie A dove sono già sicure della pertecipazione tutte e sedici le aventi diritto, come ratificato dall’ultima Assemblea di Legabasket, si vive un grande fermento nelle restanti categorie, a partire dalla serie A2 ed a scendere giù fino alla C con le questioni iscrizioni e relativi ripescaggi sul tavolo della Lega oltre al canonico mercato estivo che sta catalizzando le attenzioni di tutti gli addetti ai lavori.
Nella seconda serie nazionale infatti 31 squadre sono sicure del proprio diritto sportivo, per l’ultimo posto dopo l’esclusione di Roma, Matera deve sciogliere entro martedì la riserva se accettare il ripescaggio in A2 al posto della Virtus che il Settore Agonistico ha comunicato nella giornata di domenica. La società lucana ha versato la prima rata FIP per l’A2, ma deve ancora depositare la fidejussione da 100mila euro (quella della B è di 30mila). In caso di ripescaggio il coach sarà certamente Francesco Ponticiello. Se la Bawer dovesse rifiutare è pronta ad accettare la Poderosa Montegranaro, che ha già effettuato tutti gli adempimenti previsti compreso il deposito della fidejussione; in caso di ripescaggio in A2 la società marchigiana dovrebbe scegliere un nuovo campo di gioco (con ogni probabilità Civitanova Marche che ha un impianto omologato per 4000 posti) per adempiere all’obbligo dei 2000 posti minimi.

Bawer Matera

Bawer Matera

Il Settore Agonistico ha comunque specificato che il ripescaggio di Matera o Montegranaro sarà subordinato all’esito del ricorso della Virtus Roma: qualora il club di Claudio Toti dovesse essere riammesso, il girone Ovest resterà a 16 squadre col reintegro dei capitolini al posto di una ripescata che resterà “sub judice” fino al termine della vicenda giudiziaria. Difficile però capire come la ripescata, e a catena quelle delle serie inferiori, possano muoversi sul mercato con il rischio di venire “retrocesse” a pochi giorni dal via della stagione. Contestualmente comunque la Virtus Roma promette battaglia coi ricorsi pendenti presso i due gradi di giustizia FIP (Tribunale Federale e Corte Federale) per riottenere il posto in A2.
Scossoni anche in serie B e nel girone C delle tre siciliane Barcellona, Patti e Cefalù che continuano a muoversi senza sosta sul mercato.
Iter in pieno svolgimento per i ripescaggi in terza serie. Già ufficiale il reintegro della Fiorentina Basket che ha scelto il posto lasciato vacante da Saronno nel girone A, mentre Venafro ha preso il posto di Palermo nel girone C e Valdiceppo quello di Santarcangelo nel D. Resta vacante il posto nel girone D lasciato libero da Falconara: la Virtus Imola ha rifiutato il ripescaggio nel girone con Marche, Abruzzo e Puglia, il posto è stato offerto ad Alba che ha 48 ore di tempo per rispondere ma molto difficilmente accetterà. Le restanti riserve sono Fondi (che però ha già ingaggiato 2 stranieri per la C Gold) e Teramo 2015. Un altro ripescaggio si renderà necessario per sostituire Matera o Montegranaro nel girone D, ma resterà sub judice seguendo l’iter del ricorso di Roma visto che il Settore Agonistico ha subordinato il ripescaggio in A2 di Bawer o Poderosa all’esito del ricorso della Virtus.

Giuseppe Varotta

Giuseppe Varotta confermato dal Basket Barcellona

Sul mercato il Basket Barcellona Pozzo di Gotto nel frattempo dopo i cinque acquisti di Teghini, De Angelis, Ippedico, Paunovic e Brunetti ha confermato il primo elemento del gruppo della passata stagione. Si tratta del playmaker Giuseppe Varotta (1.78 m, 72 kg, 1997, Enzo Garsia) che nel 2015-16 ha prodotto 0.3ppg, 1.1rpg e 0.2apg in 11 partite giocate ed ha giocato in doppio tesseramento anche in serie D con l’Orsa conquistando il titolo regionale under 20. Cefalù per la panchina ha scelto Fabio Nardone (Players Group). Il tecnico laziale, ex Fondi e Gaeta, tornerà nella città siciliana dove aveva conquistato la promozione nella vecchia B d’Eccellenza nella stagione 1999-2000 da giocatore.
In serie C calabrese infine filtrano notizie poco rassicuranti sul futuro della Vis Reggio Calabria, squadra del coach ex Amatori Messina Checco D’Arrigo che ha dominato l’ultima stagione regolare prima di uscire di scena nei playoff promozione che hanno incoronato il Patti di coach Sidoti. Negli ultimi cinque anni per i reggini si contano altrettante partecipazioni in serie C ed una promozione solo sfiorata in serie B ma secondo le ultime indiscrezioni quest’anno la squadra del presidente Di Bernardo sembrerebbe propensa a non iscriversi in quarta serie e riprogrammare l’attività, ripartendo dalle categorie inferiori.

Completa il quadro la C Silver siciliana che in attesa di conoscere l’organico definitivo, ad oggi sarebbero 13 le squadre al via, continua a fornire spunti d’interesse e nuove trattative. Si conferma molto attiva il Green Palermo che, perso Gullo, ritornato a Patti ha firmato il secondo Usa, il lungo Darreon Tolliver, classe 1992 di San Diego. In attesa di conoscere i movimenti d’oltre Oceano del Cocuzza San Filippo del Mela del giovane tecnico Calderone pare a buon punto la trattativa per il ritorno a Spadafora (dove ha già giocato nel 2013) di Marco Busco in uscita dallo Sport Patti fresco vincitore dei playoff del campionato di serie C. Il giovane Gabriele Mondello saluta invece la Piero Lepro ed è pronto a tornare all’Amatori Messina in D.

La Vis Reggio Calabria

La Vis Reggio Calabria

Commenta su Facebook

commenti

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com