Rocca, Ricciardello pronto all’esordio: “Ho trovato un gruppo coeso”

Carmelo Ricciardello

Vive alla giornata Carmelo Ricciardello, da pochi giorni allenatore del Rocca di Caprileone. Il caos seguito all’addio di Pasquale Ferrara ha gettato nello scompiglio tutto l’ambiente, ma tocca al neotecnico riportare la calma. Non bisogna dimenticare che alle porte c’è un campionato dove il Rocca vuole recitare un ruolo importante, già dalla trasferta di Milazzo contro una squadra ferita dall’eliminazione di Coppa Italia avvenuta per mano dell’Igea Virtus: “In questo momento mi viene difficile ipotizzare che tipo di squadra vedremo domenica, ho condotto appena due allenamenti quindi è ancora molto presto per tracciare un bilancio – ha dichiarato il tecnico – posso confermare che ho visto un gruppo coeso, molto disponibile al lavoro e intenzionato a proseguire quanto iniziato dal mio predecessore”.

Carmelo Ricciardello

Il tecnico Carmelo Ricciardello

Quello di Milazzo non sarà quindi un esordio per nulla agevole, ma il neo tecnico dispensa calma e serenità: “Abbiamo ancora tre giorni per prepararci alla partita, in questo mio approccio con la squadra ho cercato di addentrarmi nel gruppo. Gli aspetti tecnici per ora devono aspettare”. La stagione è iniziata in modo caotico, ma la strada è ancora tutta da percorrere con Ricciardello che non parla di obbiettivi, così come la società: “Non mi è stato prospettato alcun tipo di traguardo, sono stato chiamato per dare tranquillità ad un ambiente scosso dalle ultime vicende societarie che hanno portato all’allontanamento di Ferrara – ha dichiarato – in questo momento tatticamente posso incidere poco, mi ritengo fortunato perchè ho raccolto l’eredità di un tecnico preparato e molto attento alle dinamiche tecnico-tattiche”.

Commenta su Facebook

commenti