Reclamo del San Tommaso, l’Acr non si scompone: “Certi del nostro operato”

ArcidiaconoArcidiacono è tornato a indossare la maglia dell'Acr (foto Nino La Macchia)

Arriva immediata la risposta dell’Acr Messina dopo la mancata omologazione della gara con il San Tommaso. Il Giudice sportivo di Serie D, infatti, ha comunicato di non aver messo agli atti il risultato della sfida di domenica scorsa al “Franco Scoglio”, finita 1-0, con gol di Crucitti, per il preannuncio di reclamo degli irpini.

“PREANNUNCIO DI RECLAMO MESSINA SSDARL – SAN TOMMASO CALCIO – Preso atto del preannuncio di reclamo da parte della Società A.C.D.SAN TOMMASO CALCIO avverso l’esito della gara indicata a margine, si soprassiede ad ogni decisione in merito. Nel relativo paragrafo si riportano i provvedimenti assunti a carico di tesserati  per quanto in atti”.

Crucitti

La conclusione al volo di Crucitti (foto Nino La Macchia)

Oggetto del contendere è la posizione dell’attaccante Pietro Arcidiacono, appena trasferitosi al Messina dal Potenza e impiegato domenica dal 1′ del secondo tempo, ritenuta irregolare dal San Tommaso. Ecco la nota del club giallorosso che ha dichiarato di non temere nulla: “In merito al reclamo formalizzato dalla società San Tommaso Calcio, relativo alla gara di domenica 19 gennaio e la successiva non omologazione del risultato da parte del giudice sportivo, la società Acr Messina si dichiara assolutamente certa del proprio operato e di aver agito in regola con tutte le normative Figc”. 

The following two tabs change content below.

Commenta su Facebook

commenti

RESTA SEMPRE AGGIORNATO

MessinaSportiva