Ragusa-Taormina, atto secondo. Furnari: “Gara complicata ma bella da giocare”

Città di TaorminaL'allenatore del Città di Taormina Giuseppe Furnari con il centrocampista Daniele Ancione

Secondo atto della triplice sfida settimanale tra Città di Taormina e Ragusa, con la contesa che si sposta all’Aldo Campo per la gara valida come terza giornata del girone di ritorno del campionato di Eccellenza. Un match che separa il doppio impegno di Coppa (semifinale d’andata chiusa sullo 0-0 al Bacigalupo, ritorno in programma giovedì 10) e con i due allenatori che dovranno provare a superarsi, nonostante sappiano praticamente tutto l’uno dell’altro.

Città di Taormina

Il difensore del Città di Taormina Micheal Tonzuso

“Paradossalmente è una partita facile da preparare per entrambi – dice Giuseppe Furnari, tecnico del Città di Taormina –. Abbiamo giocato pochi giorni fa e non dobbiamo studiare chissà cosa. Scherzando ho detto mercoledì a Raciti che potevamo creare una bolla, stare insieme una settimana in un posto neutro e giocare poi le partite. In campo ci si conosce tutti, ci sono momenti caldi, ma poi si esce abbracciati. Sarà una partita complicata, molto bella da giocare e allenare”.

In casa Città di Taormina non ci saranno Urso, indisponibile, e Charlie Famà, squalificato dopo il quinto cartellino giallo stagionale ricevuto a Siracusa (sanzione non ancora scontata a causa del rinvio della sfida con la Leonzio dello scorso turno). Furnari porta a Ragusa 22 calciatori, tra cui i 2004 Giuffrida, D’Angelo e Lo Re e il 2003 Tonzuso, protagonista mercoledì di un’ottima prova nella gara di Coppa.

Charlie Famà

Il Taormina dovrà rinunciare allo squalificato Charlie Famà

L’allenatore biancazzurro, poi, presenta così il Ragusa: “Ero rimasto impressionato da loro già lo scorso anno, quando li ho incontrati con l’Igea. Hanno un gioco ben preciso, sono duri da affrontare perché aggrediscono alti e lasciano pochi spazi. Poi in fase offensiva si affidano a giocatori di qualità come Grasso e Maimone che riescono sempre a trovare la giocata decisiva o la situazione che può portare al gol. Però noi stiamo bene, siamo cresciuti tantissimo sul piano della condizione fisica e, se giochiamo con la loro stessa intensità, ne nascerà una gara molto equilibrata”.

All’Aldo Campo di Ragusa calcio d’inizio alle 15,00. Arbitra l’incontro il toscano di Valdarno Francesco Martini, coadiuvato dagli Franzjoseph Grasso di Acireale e Antonino Catanese di Messina. L’elenco dei convocati – Portieri: Cirnigliaro, Giuffrida (2004), Sanneh. Difensori: Caltabiano (2002), D’Angelo (2004), Lo Re (2004), Nicolosi (2001), Pantano, Sardo, Tonzuso (2003), Trovato. Centrocampisti: Ancione, Bonasera (2001), Emanuele, Ginagò, Petrullo (2001), Quintoni, A. Strano, S. Strano (2002). Attaccanti: Abate, Biondo, Genovese.