A Ragusa il raduno del Ctf. L’Rtt Gebbia: “Siamo partiti col piede giusto”

Fip SiciliaRaduno Ctf di Ragusa

Si è svolto a Ragusa il raduno del Ctf promosso dal Comitato regionale. Nella prima giornata si è svolto il Ctf femminile, con 14 atlete, classe 2003, coinvolte. È stato sviluppato un allenamento sulla tecnica individuale e, nello specifico, sulle situazioni dell’uno contro uno con palla, quindi dalle partenze per arrivare all’uno contro uno agonistico. Si è passati poi ad una fase di gioco e di verifica. Le ragazze e lo staff hanno assistito alla partita di serie A tra Ragusa e Schio.
Per quanto riguarda il Ctf maschile, i lavori si sono svolti nella giornata di domenica. 18 gli atleti provenienti da tutta la Sicilia che hanno partecipato alla doppia sessione di allenamento, tra mattina e pomeriggio. Il Ctf si è concluso con il Progetto altezza, che prevede il coinvolgimento di alcuni ragazzi fisicamente più dotati, in linea con quanto si sta attenzionando a livello nazionale. I ragazzi sono stati ospiti del Comitato, assieme allo staff, per una giornata all’insegna del basket ma anche della condivisione.

L’RTT Ninni Gebbia

“In linea generale – ha spiegato l’Rtt Ninni Gebbianonostante abbiamo iniziato in ritardo, non solo per una responsabilità locale ma perchè i vertici nazionali hanno avuto altre problematiche da risolvere in maniera prioritaria e poi hanno dato il via ai raduni Ctf regionali, abbiamo iniziato col piede giusto perché tutti gli atleti convocati si sono dimostrati molto coinvolti e motivati. Hanno sviluppato dei buoni allenamenti sia sul piano della concentrazione che sul piano dell’intensità. Gli staff, nonostante si siano rinnovati soprattutto per il settore femminile, mi sono sembrati sufficientemente affiatati e ben disposti per dare il meglio e raggiungere gli obiettivi. Siamo quindi ottimisti per quanto riguarda il lavoro che andremo a sviluppare nelle prossime settimane. Alcuni appuntamenti si riuscirà a completarli prima del Trofeo delle Regioni, che si svolgerà come al solito nella settimana di Pasqua. Altri Ctf, necessariamente, dovremo svilupparli in seguito”.
Per la Fip Sicilia era presente il vice presidente Salvatore Curella mentre per la Fip Ragusa c’era Giorgio Dimartino. Grazie anche alla disponibilità delle componenti locali della Fip sono stati ripresi i vari allenamenti e quindi in Federazione arriveranno i video per visionare quanto fatto.

The following two tabs change content below.

Commenta su Facebook

commenti