Raciti: “Giochiamo in casa una finale, da vincere per i tifosi. Daremo tutto”

Curva SudLa Curva Sud vuole celebrare la salvezza (foto Paolo Furrer)

Il tecnico del Messina Ezio Raciti ha presentato il match casalingo con il Licata, che può avvicinare i peloritani alla salvezza diretta. La Fidelis Andria è distante cinque punti ma sarà di scena sul campo del lanciatissimo Bari capolista. Con nove punti di margine i peloritani non sarebbero costretti all’appendice playout.

Ezio Raciti

Il tecnico del Messina Ezio Raciti (foto Paolo Furrer)

La gara è stata preparata al meglio, anche grazie ai rientri di Rizzo e Morelli: “Avere una rosa al completo è sempre meglio, senza problemi fisici con cui dovere fare i conti. Il Latina ha avuto un percorso importante, con molte vittorie all’inizio del girone di ritorno. Nelle ultime settimane ha avuto una flessione, come capita a tutti nell’arco di un campionato. Hanno fisicità e stanno bene in campo, ma noi dobbiamo essere ludici, cattivi e aggressivi e fare la partita, in modo da potere gioire alla fine. Dobbiamo mettere tutto quello che abbiamo per cercare di vincerla, gettando il cuore oltre l’ostacolo”. 

Tre delle ultime cinque gare saranno disputate al “Franco Scoglio” e il pubblico, anche grazie alle promozioni volute dalla società, può rappresentare un alleato determinante: “Mancano cinque partite, questa però rappresenta più del 20%. È una finale che possiamo giocare in casa. Cerchiamo di essere positivi e pensare ai tre punti, poi ci concentreremo sulle prossime. Sarebbero tre punti fondamentali. Spero che i tifosi possano essere numerosi e farsi sentire di più. Ma chi c’è stato finora è stato eccezionale in casa e fuori, ci ha sempre sostenuto e applaudito. È una tifoseria speciale. Abbiamo bisogno della loro energia positiva”. 

Acr Messina

La panchina del Messina (foto Maurizio Silla)

Il tecnico non ha voluto fornire particolari indicazioni sul modulo e sui protagonisti. Prevale l’inevitabile pretattica: “Non ho deciso se giocare con uno o due attaccanti e se Piovaccari partirà titolare o dalla panchina. Ha le stesse chances di Adorante e Busatto. La società non ha lasciato nulla di intentato: ha cercato in tutti i modi di farci preparare al meglio la partita. Il presidente Sciotto è stato sempre presente agli allenamenti, anche alla rifinitura, con il dg Manfredi e il ds Pitino“.

La squadra si è unita nel pre-ritiro e farà lo stesso a Bari nel prossimo weekend, in vista dello scontro diretto di Andria: “I ragazzi sono concentrati e motivati, c’è tanta voglia di fare bene. Nella fase di possesso riusciamo ad esprimerci bene. Quando non avremo il pallone tra i piedi dovremo metterci grande determinazione per riconquistarla. Saremo artefici del nostro destino e dobbiamo cercare di salvarci già nella stagione regolare, senza ricorrere ai playout”.

The following two tabs change content below.

Francesco Straface

Direttore di MessinaSportiva, che ha fondato nel 2005. Ha lavorato nelle tv private messinesi TeleVip e Tremedia per 13 anni, nella carta stampata ("Il Dubbio" e il "Quotidiano di Calabria") e per 6 anni presso la Scuola di Giornalismo della Lumsa di Roma